Torta mimosa senza glutine

0
1131
Torta Mimosa

La versione della torta mimosa che vi propongo oggi è senza glutine ma ottima anche per i non celiaci, in quanto particolarmente leggera! La ricetta è del maestro pasticcere Luca Montersino.

Torta mimosa e 8 marzo: il significato

Siamo giunti alla Festa della Donna e la tradizione vuole che questa giornata sia dedicata al gentil sesso. Come per ogni ricorrenza anche questa, accanto ai tradizionali festeggiamenti, prevede dei piatti tipici, in primis il dolce di questa giornata è la golosissima torta mimosa.

Questa giornata istituita dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale per onorare le conquiste politichesociali ed economiche e per abbattere definitivamente  le discriminazioni e le violenze subite dalle donne, ha visto nell’8 marzo la data prescelta per ricordare ogni anno quanto elencato precedentemente e come simbolo è stato scelto proprio il fiore della mimosa per la sua semplicità, per essere economico ed alla portata di tutti ed infine perché uno dei pochi fioriti all’inizio di marzo.

La torta mimosa prende spunto proprio dall’omonimo fiore ed è caratterizzata da strati di pan di spagna farciti con crema diplomatica ed una copertura realizzata con cubetti di pan di spagna che ricordano proprio l’aspetto irregolare della mimosa stessa. Ma come la prepariamo una torta mimosa per una donna che ha problemi con il glutine? Non sarà certo un ostacolo realizzarla in versione gluten free e tanto meno non avrà nulla da invidiare alla classica versione glutinosa!

Colomba pasquale: ricette per riciclarla dopo le feste

Cena di Pasqua: 21 ricette facili se sei stanco di cucinare

Pesce: lista dei pesci di marzo e le ricette per risparmiare

Ecco come procedere per la preparazione di questa splendida torta:

INGREDIENTI

Pan di spagna 
300 gr farina di riso

30 gr amido di riso

90 gr di tuorli

360 gr uova intere

300 gr zucchero semolato

la scorza di un limone non trattato (facoltativo)

Crema pasticcera 

400 gr di latte fresco interno

100 gr di panna fresca

150 gr di zucchero semolato

150 gr di tuorli

20 gr di amido di mais

18 gr di amido ri riso

1 baccello di vaniglia Bourbon

la scorza di un limone non trattato

Bagna
300 gr di acqua

150 gr di zucchero semolato

150 gr di liquore a vostra scelta (cointreau, rhum, maraschino) o per la versione analcolica la scorza di un limone non trattato o il succo d’ananas.

Panna montata per la copertura
200 gr di panna montata

100 gr di zucchero semolato.

Finitura
50 gr di zucchero a velo

frutta q.b.
PREPARAZIONE

Pan di spagna

Montate le uova intere, i tuorli e lo zucchero con le fruste elettriche o in una planetaria fino ad ottenere un composto fermo, soffice e chiaro. Settacciate la farina di riso con l’amido di riso e incorporatelo al composto gradualmente, continuando a mescolare dal basso verso l’alto per incorporare aria. Versate il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata con farina di riso e cuocete in forno già caldo a 190° per circa 35 min. Ricordate di non aprire il forno durante la cottura. Trascorsi i 35 minuti fate la prova stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare su una graticola da cucina. Consiglio salva tempo: Il pan di spagna involto nella pellicola si conserva per più giorni, quindi potete prepararlo in anticipo.


Crema pasticcera

In un tegamino portate ad ebollizzione la panna, il latte interno, la scorza di limone e i semi di vaniglia estratti dal baccello. Cercate di utilizzare scorza di limone in pezzi grandi così che sia più semplice individuarli dentro la crema a fine cottura. Montate in una planetaria o con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Poi unite l’amido di mais e di riso precedentemente settacciati e continuate a lavorare con le fruste. Una volta che il latte è in ebollizione versate il composto e attendete che si formino dei “vulcani” causati dal latte bollente, togliete dal fuoco e con la frusta amalgamate bene il tutto per evitare la formazione di grumi. Eliminate la scorza di limone, versate la crema in un contenitore di vetro e copritelo con della pellicola a contatto (per evitare la pellicina in superficie) e lasciatela raffreddare completamente.


Panna montata

Assicuratevi che la panna sia molto fredda. Unite la panna con lo zucchero e montate a neve con l’aiuto di una frusta elettrica. Lasciate riposare in frigorifero.


Bagna

In un pentolino portate ad ebollizione l’acqua con lo zucchero. Spegnete il fuoco una volta freddo aggiungete il liquore o il succo d’ananas. Se preferite preparare una bagna al limone nel pentolino aggiungete anche la scorza al limone.
Composizione torta mimosa

Tagliate a metà il pan di spagna e svuotatelo di gran parte della mollica interna che terrete da parte.
Inumidite la base con la bagna e leggermente anche la parte superiore.

Farcite la base con la crema pasticcera e coprite con l’altra parte di pan di spagna.

Ricoprire tutta la torta con la panna montata e aggiungere poi il pan di spagna sbriciolato che avevamo tenuto da parte.

Spolverate la torta mimosa con abbondante zucchero a velo e conservate in frigorifero.