Solstizio d’estate a Stonehenge: quest’anno l’alba si seguirà in streaming

Le celebrazioni per il solstizio d’estate a Stonehenge, in Gran Bretagna, quest’anno per la prima volta si terranno in streaming. Domenica 21 giugno gli spettatori di tutto il mondo potranno ammirare lo spettacolo dell’alba nel millenario sito UNESCO

0
742
solstizio d'estate

Ogni anno migliaia di persone si riuniscono intorno al cerchio di pietre di Stonehenge per prendere parte al raduno del solstizio d’estate.

Quest’anno, per la prima volta in decenni, non ci sarà alcun raduno alla fine di giugno per suonare nel solstizio d’estate, a causa delle restrizioni di viaggio per il coronavirus.

Solstizio d’estate: Stonehenge rimarrà chiuso

Ma, eccezionalmente, per la prima volta, quest’anno il mondo intero potrà seguire il magnifico spettacolo dell’alba di Stonehenge in diretta streaming.

solstizio d'estate

Guardare il sole che sorge fra le pietre millenarie di Stonehenge è una tradizione senza tempo. Assistere all’alba fra i megaliti è un vero spettacolo. E dato che la gestione dell’emergenza sanitaria lo renderà impossibile – o quasi – l’English Heritage ha annunciato che trasmetterà l’evento in streaming. Per permettere a tutto il mondo di prender parte alla celebrazione, anche se virtualmente.

Ma cos’è Stonehenge e cosa sappiamo di questo luogo misterioso?

Stonehenge, oltre ad essere uno dei monumenti preistorici più famosi ed enigmatici del mondo, è conosciuto anche per le celebrazioni per il solstizio d’estate. Il giorno più lungo dell’anno, quando folle di persone, di solito, si accalcano per vedere sorgere il sole da dietro la Heel Stone. Una giornata di grande importanza, in particolare per le comunità dei Druidi e dei Pagani.

Con una storia lunga quasi cinque millenni, l’antico e mistico sito, insieme a un cerchio di pietre nella vicina Avebury, fa parte dei 6.500 acri di Stonehenge e Avebury, patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il sito rappresenta una meraviglia del mondo e un capolavoro di ingegneria. Questi monumenti preistorici hanno un grande significato spirituale e culturale.

Il sito è aperto ai visitatori tutto l’anno, ma solo in occasione della celebrazione del solstizio d’estate viene permesso di sedersi tra le pietre e toccarle.

I visitatori di solito si radunano a Stonehenge la sera prima del solstizio d’estate e si accampano in modo da poter vedere l’alba insieme. Oltre ad essere l’inizio ufficiale dell’estate, il solstizio è il giorno dell’anno in cui il sole splende più a lungo nell’emisfero settentrionale a causa dell’inclinazione dei poli terrestri.

Costruito con massicce rocce perfettamente posizionate per incorniciare l’alba del solstizio d’estate, Stonehenge è diventato un luogo di ritrovo non ufficiale per questo momento di passaggio.

Un momento di ritrovo spettacolare condiviso anche in occasione del solstizio d’inverno. Il giorno più corto dell’anno, che cade a dicembre.

Tra canti scanditi dal suono dei tamburi, costumi caratteristici tipici delle credenze neopagane e balli rituali, si saluta il sorgere del sole. Balli e canti tradizionali accompagnano l’alba del giorno più lungo dell’anno.

Alcuni gruppi religiosi come i moderni Druidi e Pagani hanno una connessione più spirituale con Stonehenge. Lo vedono come un motivo per rituali e adorazioni. Altri si radunano lì, in occasione del solstizio, solo per festeggiare l’inizio dell’estate e dare il via alla stagione in un posto bellissimo.

Stonehenge: un luogo avvolto dal mistero e incredibilmente vecchio

Ciò che rende Stonehenge così speciale è la sua età. Il luogo è incredibilmente vecchio. La costruzione di Stonehenge, secondo gli archeologi, risale al 2.600 a.C., quando locali popolazioni neolitiche iniziarono a scavare nella zona usando corna di cervo come unico strumento. Fino ad oggi non sappiamo davvero perché o come sia stata costruita, il che aggiunge un velo di mistero a questo luogo magico.

Una delle teorie più popolari è che i megaliti venivano lentamente fatti rotolare qui lungo una traccia di tronchi. Che fosse un sito di enorme significato rituale è chiaro. Sono stati trovati anche resti umani cremati, il che suggerisce che potrebbe essere stato un luogo di sepoltura per i nobili dell’Età della Pietra.

Non c’è certezza tra gli studiosi su cosa fosse questo cerchio di pietre. Un tempio, un luogo di sepoltura o un calendario astronomico, sono le ipotesi più accreditate. Nessuno ha scoperto come fecero quegli antichi costruttori ad innalzare massi che pesano fino a 45 tonnellate l’uno.

Per i seguaci della religione druidica, un culto che risale alla Gran Bretagna celtica, Stonehenge era un centro di spiritualità, già oltre 2.000 anni fa.

In questo mondo antico, il cambiamento delle stagioni e la natura ciclica della crescita, della morte e della rinascita erano le verità più essenziali su cui era appeso l’equilibrio della vita stessa. Ed è questa potente connessione con il passato pagano che ancora oggi attira migliaia di visitatori.

Secondo gli storici è improbabile che l’inquadratura del solstizio sia una coincidenza. Di conseguenza i suoi costruttori devono aver escogitato un sistema per individuare esattamente dove cade il sole nei giorni del solstizio. Per poi disporre le pesantissime rocce attorno ad esso. Un’impresa gigantesca, resa ancora più sbalorditiva dal fatto che è stata realizzata senza alcuna tecnologia moderna.

Come posso prendere parte al solstizio d’estate da casa?

Quest’anno, a causa delle restrizioni per il coronavirus, l’intero mondo potrà partecipare al magnifico spettacolo del solstizio d’estate di Stonehenge, comodamente da casa, in diretta streaming.

Sarà sufficiente avere uno smartphone o un computer e una connessione internet.

Ci sarebbe piaciuto molto ospitare l’evento come di consueto, ma purtroppo, alla fine, abbiamo ritenuto opportuno annullare il raduno“, ha dichiarato il direttore di Stonehenge, Nichola Tasker. “Speriamo che il nostro live streaming offra un’opportunità alternativa alle persone vicine e lontane per connettersi con questo luogo spirituale in un momento così speciale dell’anno, e non vediamo l’ora di tornare ad accogliere i viaggiatori l’anno prossimo“.

L’alba, trasmessa dal vivo, si svolgerà alle 04:52 BST di domenica 21 giugno (23:52 EST e 20:52 PST di sabato 20 giugno), sul canale Facebook di English Heritage. L’English Heritage è un’organizzazione benefica che gestisce luoghi storici nel Regno Unito.

View this post on Instagram

Sadly, we can’t visit our historic places in person, but we’ll do our best to bring you the fascinating stories  here on Instagram.⠀ On 26 October 1918, Stonehenge was offered by Cecil and Mary Chubb to Sir Alfred Mond, First Commissioner of Works, as a gift for the nation. Cecil Chubb had bought Stonehenge for £6600 at a local auction just three years previously.⠀ Prior to 1918, the monument was propped up with wooden poles and some of the stones were in danger of collapse. Increasing numbers of visitors through the late 19th century had led to damage, with people regularly chipping the stones for souvenirs and scratching their names on the monument. Although this was largely halted by the introduction of an admission charge and attendant policeman from 1901 onwards, the monument itself was still in a perilous condition.⠀ Thanks to the Chubbs' generosity, Stonehenge was saved. English Heritage’s predecessors, The Office of Works, began to care for the monument, restoring many of the fallen stones and undertaking a major survey and programme of excavation. Today, the ancient monument is looked after by English Heritage on behalf of the nation.⠀ Pictured: Stonehenge bathed in light | Cecil Chubb and his wife Mary | Members of staff and their families forming a 100 at the stones in 2018 to mark 100 years of care and conservation of the monument.⠀ .⠀ .⠀ .⠀ #englishheritage #stonehenge #historicplaces #historicproperties #neolithic #monument #culture #history #heritage #salisbury #wiltshire #uk #britain #england #englishheritagesites #charity #conservation

A post shared by English Heritage (@englishheritage) on

Il solstizio, giorno della luce e del fuoco, rappresenta un momento di riflessione e crescita, ma anche di purificazione e rinnovamento, amore e prosperità.

In questo momento speciale si ritiene che il confine tra i diversi mondi si assottigli. Si tratta di un passaggio ritenuto magico. Celebrato dalle stesse creature fatate e dalle streghe che, secondo le leggende, si riuniscono nelle valli per danzare e celebrare il Dio Sole.

Solstizio D’Estate: tra paganesimo e cristianesimo

È anche il momento ideale per dedicarsi alla raccolta di alcune erbe spontanee e officinali e per preparare prodotti naturali come, per esempio, l’oleolito di iperico.

Anche su Twitter, l’English Heritage ha spiegato di aver preferito salvaguardare la salute di tutti, anche se per fortuna potremo comunque goderci il solstizio online.

“Per la sicurezza e il benessere di tutti, abbiamo dovuto annullare le celebrazioni del solstizio d’estate di quest’anno a Stonehenge. Sappiamo quanto sia speciale questa occasione per molti di voi e quindi saremo in diretta streaming gratuitamente”.

Commenti