Grecia, confermato il primo caso di Coronavirus

0
1250

Il primo caso di Coronavirus in Grecia

Quest’oggi, mercoledì 26 è stato confermato il primo caso di Coronavirus in Grecia. Il soggetto in questione è una donna di 38 anni che recentemente è tornata da un viaggio in Italia. Le autorità però non conoscono l’esatta meta e le tempistiche del viaggio, l’unica informazione a loro disposizione è che ha soggiornato in nord Italia. La donna è attualmente in quarantena nell’ospedale Thessaloniki, uno dei 13 ospedali designati per il contenimento di pazienti affetti da Coronavirus. Secondo i medici dell’ospedale, la donna ha i sintomi ma attualmente è stabile. Le autorità per ora hanno solo rintracciato la famiglia e la hanno invitata a rimanere nella propria abitazione, senza condurre indagini sugli ultimi contatti avuti dalla ragazza.

Coronavirus in Grecia,
Grecia, ospedale Thessaloniki

Altri sei casi sospetti

Il governo greco dopo aver confermato il primo caso di Coronavirus, ha deciso di fornire un numero di emergenza apposito. Quest’ultimo servirebbe ad informare il sistema sanitario se un cittadino abbia sospetti di aver contratto il virus o conosca qualcuno che possa averlo contratto. Oltreciò il governo ha preso delle misure precauzionali che ha diffuso a tutti i cittadini. Nel caso quest’ultime non venissero rispettate si può andare in contro a varie sanzioni, fra cui la reclusione della durata di due anni. Sono arrivate svariate telefonate al numero di emergenza da quando è stato attivato. Si è trattato di falsi allarmi tranne in sei casi che presentavano i sintomi da Coronavirus. Quattro deei quali dopo test più approfonditi si sono rivelati negativi. Gli altri due invece si trattano di una madre e un bambino, i quali sono attualmente ricoverati all’ hospital of the island of Lesvos. Un uomo di 58 anni pur non presentando i sintomi ma che è appena tornato da Torino ha comunicato alle autorità i volersi mettere in auto-isolamento per non rischiare di danneggiare nessuno nel caso in cui avesse contratto il Coronavirus.