Daniel Lumera inaugura il santuario del Monte Bianco

L’autore bestseller Daniel Lumera sarà in Valle d’Aosta, al Forte di Bard, sabato 25 giugno per presentare il suo ultimo libro edito da Mondadori, “Ecologia Interiore”, scritto a quattro mani con la scienziata di Harvard Immaculata De Vivo. Per l’occasione terrà anche un seminario dedicato alle attivazioni bioenergetiche.

0
366
Daniel Lumera
Daniel Lumera

La Valle d’Aosta si prepara a accogliere Daniel Lumera, riferimento internazionale nelle scienze del benessere, ideatore del metodo My Life Design®. Il promotore del Movimento Italia Gentile parteciperà a due appuntamenti unici. Sabato 25 giugno, al Forte di Bard, terrà un seminario sulle attivazioni bioenergetiche intitolato Dal respiro alla Meditazione. Si tratta di un’iniziativa seguita alla presentazione del libro, appena pubblicato, Ecologia Interiore. Dialogherà con la giornalista Manuela Porta. Domenica 26 a Courmayeur, lo scrittore sarà al Pavillon du Mont Frety a Skyway, dove inaugurerà il Santuario del Monte Bianco con una meditazione in streaming. Seguirà un incontro riservato alla stampa.


Jacques Balmat e Gabriel Paccard 1786: il Monte Bianco


Perché Daniel Lumera partecipa all’iniziativa in Val d’Aosta?

Betta Gobbi dell’Associazione VDAYOGA che organizza l’evento in collaborazione con Forte di Bard e Skyway Montebianco parla dell’evento. «Il Forte di Bard, roccaforte di pietra all’ingresso della Valle d’Aosta, messa lì a proteggere la Valle e a dare il benvenuto a chi entra, accoglierà il 25 giugno Daniel Lumera. Il 26 giugno al Pavillon du Mont Frety, splendido baluardo di granito luogo di grandi imprese e grandi “pensieri”, Daniel inaugurerà con una meditazione in streaming il “Santuario del Monte Bianco”. Il primo e l’ultimo luogo che il viandante incontra quando arriva in Valle d’Aosta saranno legati da questo evento così simbolico e così importante».

Daniel Lumera

Biologo naturalista, è docente e riferimento internazionale nell’area delle scienze del benessere, della qualità della vita e nella pratica della meditazione. Ha infatti studiato e approfondito il tema col filosofo e teologo indiano Anthony Elenjimittam, discepolo diretto di Gandhi. È autore di bestseller come La cura del perdono (Mondadori, 2016) e coautore di Ventuno giorni per rinascere (Mondadori, 2018) e La via della leggerezza (Mondadori, 2019). Insieme a Immaculata De Vivo ha scritto Biologia della gentilezza (Mondadori, 2020), La lezione della farfalla (Mondadori, 2021) e Ecologia Interiore (Mondadori, 2022).

My Life Design®

È ideatore del metodo My Life Design®, il disegno consapevole della propria vita personale, professionale, sociale. Un approccio applicato in aziende, al sistema scolastico, penitenziario, sanitario e nell’accompagnamento al morente. È fondatore dell’Associazione My Life Design Onlus che declina la metodologia in progetti ad alto impatto sociale. La Giornata Internazionale del Perdono nelle ultime tre edizioni ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica italiana e del Movimento Italia Gentile. International Kindness Movement promuove infatti i valori di gentilezza, pace e cooperazione a livello mondiale. 

La conferenza Dal respiro alla meditazione

L’appuntamento è sabato 25 giugno a Forte di Bard, in Piazza d’Armi. In caso di mal tempo l’incontro si svolgerà alla Sala Olivero e Sala Archi Candidi. Alle 14 è quindi in programma il Seminario di attivazioni bioenergetiche ideate da Daniel Lumera che uniscono la respirazione consapevolecorretta visualizzazione e volontà. Un’intenzione per stimolare l’energia vitale e permettere di sperimentare un duraturo stato di benessere, lucidità, presenza, consapevolezza e espansione di coscienza.

Il libro Ecologia interiore di Daniel Lumera

Alle 17 è in programma la presentazione del libro Ecologia Interiore. Scritto con Immaculata De Vivo, Epidemiologa della Harvard Medical School, insegna a trasformare pensieri, emozioni, relazioni e stili di vita insani in energia pulita che fa bene a noi e a chi ci circonda. Un metodo innovativo per una rivoluzionaria esperienza di salute e benessere. Un viaggio alla riscoperta delle nostre energie interiori per salvare noi stessi e il pianeta. Un’opera che affronta le grandi tematiche contemporanee, la pandemia, le guerre, la crisi climatica, a partire dalla loro radice interiore. Permette di scoprire il potere che ognuno di noi ha in sé per affrontarle e trasformarle in esperienze di evoluzione, consapevolezza e salute. 

Un volume per il benessere psicofisico

Il libro ha un approccio di ricerca che unisce antiche sapienze alle più recenti scoperte scientifiche. Lumera e De Vivo propongono un percorso multidisciplinare e rivoluzionario che con suggerimenti pragmatici permette di bonificare i diversi aspetti della nostra esistenza. Aiuta quindi a potenziare il sistema immunitario, migliorare la qualità della vita e la longevità, raggiungere una nuova dimensione di salute, liberarsi dalle dipendenze, gestire la relazione con la malattia. Inoltre, fornisce indicazioni per guarire le ferite emotive e integrare il passato, coltivare relazioni affettive e sessuali sane e felici, liberarsi dai pensieri negativi. Dunque uno straordinario viaggio per accedere a un’esperienza di benessere completa e scoprire il senso autentico della vita. L’evento aperto a tutti però con prenotazione obbligatoria a: [email protected]

Skyway Monte Bianco in diretta streaming dal Pavillon

Domenica 26 giugno alle 10 si terrà l’inaugurazione del Santuario del Monte Bianco.

Un luogo puro, genuino, ancestrale, con una potente energia ispiratrice. Una creatura secolare, immobile, fuori dal tempo. Un santuario naturale, un luogo sacro, dove il viandante si trasforma in pellegrino e l’umano incontra l’infinito. La montagna è la terra della meditazione, dell’ascensione spirituale e della conoscenza del sé. Tra le sue cime, il corpo e lo spirito si elevano e l’essere umano trascende la sua condizione terrena.

Alla stazione intermedia di Pavillon a 2.173 metri, ai piedi della montagna più alta d’Italia, verrà installata l’opera di Donato Savin. L’artista di Cogne riprodurrà in loco una stele di pietra, trovata durante le sue randonnées di sci alpinismo nelle valli laterali valdostane. Un simbolo di cultura locale e attaccamento alla terra alpina, per riconoscere il santuario, conferendogli un luogo fisico per la meditazione, la spiritualità e il riconoscimento ai pensieri elevati. Il santuario è un luogo considerato sacro perché vi si è rivelata una potenza superiore alla quale è poi tributato il culto. Il Monte Bianco è un vero e proprio santuario, poiché Madre Natura si manifesta in tutta la sua meraviglia e potenza. Così dà vita a opere che superano l’ingegno e la fantasia del più grande artista. 

Monte Bianco, luogo di meditazione con Daniel Lumera

Guidati da Daniel Lumera potremo quindi aprire la mente alla riflessione, abbracciando la semplicità, cancellando l’egoismo. Arriveremo a comprendere come il Tutto sia in armonia con le singole parti che lo compongono. Infatti, assorbendo la forza magnetica dalla montagna, acquisiamo la sua imperturbabilità e fermezza, consapevoli che conquistiamo noi stessi. L’evento è organizzato da VDAYOGA, associazione che da anni si occupa di organizzare eventi legati allo yoga e alla meditazione in Valle d’Aosta. Collaborano anceh Forte di Bard, Skyway Montebianco e Assessorato al Turismo della Regione Autonoma.

Immagine da cartella stampa.