Trovato cadavere al Quarticciolo: ipotesi omicidio

0
339
trovato cadavere

Trovato cadavere di una donna trans trovato in un canale sulla Prenestina: ipotesi omicidio

Trovato cadavere non si esclude l’omicidio tra le ipotesi che hanno portato alla morte di una donna transessuale, il cui cadavere è stato rinvenuto stamattina con una ferita alla testa all’interno di un canale di scolo dell’acqua lungo la via Prenestina all’altezza di via Conversano a Roma. Indagano i carabinieri.

Trovato cadavere di una donna transessuale è stato rinvenuto lungo via Prenestina a Roma. Il ritrovamento risale alla mattinata presto di oggi, martedì 22 giugno ed è avvenuto in zona Quarticciolo, nei pressi di viale Palmiro Togliatti. Erano circa le ore 7.40, a segnalare il corpo esanime all’interno ad un canale di scolo dell’acqua all’altezza del civico 486, all’incrocio con via Conversano, è stato un passante, che ha fermato una pattuglia della Compagnia di Roma Montesacro in transito in zona per i quotidiani controlli sul territorio ed è stato chiesto l’intervento di un’ambulanza.

Ricevuta la segnalazione, sul posto sono intervenuti i carabinieri di competenza territoriale. Purtroppo inutili i soccorsi, per la donna non c’è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso, appurato dai sanitari del 118 arrivati in ambulanza. Sul posto sono intervenuti anche i militari del Nucleo Investigativo di via in Selci, per i rilievi scientifici e per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Ipotesi omicidio

Nel corso della mattinata di oggi su viale Palmiro Togliatti sono arrivati il medico legale e il magistrato di turno, per le prime verifiche sul posto. Chi indaga e ha svolto i primi accertamenti sulla salma ha trovato una ferita alla fronte, che non fa escludere nessuna ipotesi, compreso l’omicidio. Gli esami autoptici successivamente chiariranno le cause che hanno portato al decesso. Al momento sono note poche informazioni, gli investigatori sono al lavoro e non è chiaro come il corpo sia arrivato all’interno del canale, se qualcuno lo abbia abbandonato per poi andarsene. Ogni ipotesi per ora al vaglio e gli investigatori non escludono nessuna pista, ma allo stesso tempo non lasciano trapelare ulteriori informazioni.

Arrestato il “Conte Nero”: era in giro per le strade di Roma con una…

Paura a Roma: minaccia con coltello Polizia spara per fermarlo

Tir si ribalta e prende fuoco: autostrada Roma Civitavecchia chiusa

Disposta l’autopsia

Messa la salma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria sulla stessa verrà eseguita l’autopsia. A disporla il magistrato di turno della Procura di Roma per accertare le cause del decesso. A quanto si apprende da un primo esame sul corpo non sarebbero stati riscontrati segni di violenza e la ferita alla testa potrebbe essere stata provocata da una caduta.

Il testimone che ha trovato il corpo 

A trovare il corpo privo di vita Massimo, residente in zona, mentre stava andando a riprendere la sua auto proprio in via Corsano: “Qui ci abito ed ho anche un piccolo orto – le parole dell’uomo a RomaToday -. Come sono entrato in via Corsano ho visto questo corpo immobile sulla strada, pensavo che avesse avuto un malore, non pensavo fosse morto“. 

Da qui la richiesta d’aiuto: “Mi sono subito precipitato sulla Prenestina dove passano sempre le pattuglie dei carabinieri“. Nel volgere di pochi minuti “ho fermato un’auto dei carabinieri ed ho poi scoperto che quella persona era morta. Mi dispiace, speravo ed immaginavo che potesse avere avuto un malore. Qui vengono molte transessuali a consumare rapporti con i clienti e molte volte vedo anche delle ambulanze“.