domenica, Maggio 19, 2024

Simboli della maternità

I simboli della maternità sono in uso fin dall’antichità e hanno un significato profondo e affascinante. Andiamo a ricercarne qualcuno e a raccontarlo.

I simboli

I simboli della maternità sono in uso fin dall’antichità e hanno un significato profondo e affascinante. Ma cosa si intende per simbolo?

Intanto, è un elemento della comunicazione. Esso rimanda ad altri significati che hanno un contenuto più ampio rispetto al senso là per là. Così rappresenta un elemento che richiama nella mente qualcosa di diverso rispetto all’immediato.

La maternità

La maternità rappresenta un tema universale e originale. Non è necessario essere madri per avere un riferimento che può andare dalla madre di Gesù alla propria. Sappiamo che ogni maternità si presenta come singolare. ‘Incinta’, ovvero il termine utilizzato quando la donna è in gravidanza, significa ‘delimitato’ e ‘circondato’. Ma la maternità non può essere confinata in una parola, un termine. Infatti la nascita, e quindi la maternità, è un miracolo che si rinnova e rappresenta la pluralità. Si tratta di un evento ricco di significati. Miti e riti li descrivono e si tramandano, delineando e approfondendo questa fase delicata della vita sia a livello fisico che mentale.

La maternità coinvolge sia il corpo che la mente. Dunque è necessario un peculiare sviluppo psichico della donna che avrà lavorato per questo, anche in termini di simboli e immaginario. Ciò vuol dire che la donna deve trovare un equilibrio nuovo, appunto tra realtà immaginaria e simbolica. Come pure tra gli aspetti consci e inconsci. La donna genera e qui si mescolano paure e aspettative che diventano prospettive simboliche.

Acqua simbolo di maternità

L’acqua è simbolo di maternità. Infatti, l’acqua accoglie il neonato fin dal primo momento di vita. Come pure l’acqua nutre e protegge. Proprio la madre la contiene e contiene il bambino. E richiama il sentimento della madre verso il figlio: riempie rinfresca e riscalda, proprio come l’acqua.

La Marianne

Marianne, il simbolo della Repubblica francese, ha il seno nudo. Si tratta di un simbolismo. Infatti, è associata alla terra fertile e, per estensione, alla patria.

Marianne ha il seno nudo perché lei nutre il popolo.

La Pupazza Frascatana

La Pupazza Frascatana è un biscotto al miele con tre seni. E un prodotto tipico dei Castelli Romani, un territorio geografico a sud est di Roma. Rappresenta una figura femminile dotata di tre seni. Si prepara per il 15 agosto, per l’Assunzione di Maria al cielo. E’ simbolo dell’abbondanza.

Questi cibi dal seno generoso e molteplice evocano i riti arcaici che celebrano la fecondità. Infatti se il dolce è simbolo dell’abbondanza, il seno materno è simbolo di riproduzione e abbondanza.

Altri simboli della maternità

Lakshmi Yantra

E’ un simbolo di cultura induista. ‘Yantra’ è la parola sanscrita che significa ‘simbolo’ e ‘Lakshmi’ deriva dal termine sanscrito ‘Lakshay’, che significa ‘obiettivo’. Lo yantra di Lakshmi rappresenta un’immagine di bellezza. E’ ricordata perché ha una forma dorata, ornata da una ghirlanda d’oro. Questa divinità ha una lucentezza dorata, vive in un loto e simboleggia la purezza. Questa dea incarna la ricchezza, la felicità, lo splendore e il fascino, l’illuminazione e la crescita spirituale. Come pure la vitalità.

La tripla dea

E’ un simbolo della cultura neopagana. Rappresenta una luna piena racchiusa tra una mezzaluna calante a destra e una mezzaluna crescente a sinistra. Si tratta di una trinità di tre divinità unite in un’unica figura materna. C’è la connessione tra le fasi della luna e le fasi della vita della donna.

La luna piena caratterizza la donna come madre premurosa. Le due mezzaluna ai lati rappresentano una donna anziana e una fanciulla.

Il simbolo della tripla dea si presenta così:

  • la madre è la luna piena, trasuda responsabilità, amore, fertilità, nutrimento, pazienza e gratitudine;
  • la fanciulla è la luna crescente, che rappresenta i nuovi inizi, la purezza, il piacere, la creazione e l’ingenuità.
  • La persona anziana è la luna in dissolvenza rappresenta la fine, la morte, l’accettazione e la saggezza.

Infatti, ad ogni inizio corrisponde una fine.

La tripla dea rappresenta anche i cicli della vita, ovvero la vita, la nascita e la morte, e si concentra sulla rinascita. Inoltre, il simbolo della tripla dea si collega alle donne, alla femminilità e al divino femminile.

Il cerchio

Il cerchio è un simbolo importante. Per la maternità, simboleggia la fertilità. Infatti, richiama il ventre materno arrotondato durante la gravidanza. E poi il torace femminile e l’ombelico.

Tutti questi elementi hanno forme circolari e sono rappresentativi della vita che si genera e si nutre. Il cerchio non ha inizio né fine. Dunque, rappresenta l’infinito ciclo vitale di nascita, morte e rinascita. Come pure i legami familiari. Ancora l’accoglienza dell’abbraccio materno.

Conclusione

Così scopriamo che i segni e i simboli fanno parte dell’umanità e ogni cultura ha simboli differenti con i quali è possibile relazionarsi.

https://www.periodicodaily.com/simboli-miti-e-credenze-nella-sessualita/

Donatella Palazzo
Donatella Palazzo
Psicologa individuale, familiare e di coppia, e scrittrice. Sessoanalista (Istituto Italiano di Sessoanalisi e Dinamiche Sessuali). Specialista delle Risorse umane. Progettista in ambito sociale e scolastico. Membro dello Staff della Casa Editrice Noitrè. L'attività comprende, tra l'altro, la valutazione dei contributi di prossima pubblicazione, l'organizzazione degli eventi da presentare al pubblico e altro in ambito culturale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles