sabato, Febbraio 24, 2024

Secondo dibattito GOP nell’ombra di Trump

Si è concluso il secondo dibattito GOP per USA 2024. Il dibattito si è svolto nell’ombra dell’ex presidente Donald Trump, grande assente della serata.

Secondo dibattito GOP: cos’è successo?

Si è concluso il secondo dibattito per le primarie repubblicane per le elezioni presidenziali del 2024. Sette contendenti repubblicani alle presidenziali sono saliti sul palco della Biblioteca presidenziale Ronald Reagan a Simi Valley, in California: il governatore della Florida Ron DeSantis, l’ex ambasciatore delle Nazioni Unite Nikki Haley, l’ex vicepresidente Mike Pence, il senatore del South Carolina Tim Scott, l’imprenditore biotecnologico Vivek Ramaswamy, l’ex governatore del New Jersey Chris Christie e il governatore del North Dakota Doug Burgum. Grande assente l’ex presidente Donald Trump, che è anche il favorito alla vittoria alla nomination GOP.  Il secondo dibattito è stato molto caotico, rendendo spesso difficile per i moderatori controllare la discussione, e si è svolto nell’ombra di Trump.

Tutti i candidati sul palco hanno rimproverato Trump per non essere presente al dibattito. “Donald Trump è disperso in azione. Dovrebbe essere su questo palco stasera”, ha detto DeSantis. Christie ha guardato nella telecamera per inviare un messaggio all’ex presidente. “So che stai guardando, ok? E tu non sei qui stasera, non a causa dei sondaggi e non a causa delle tue accuse. Non sei qui stasera perché hai paura di salire su questo palco e difendere il tuo record”, ha detto Christie. “Stai evitando queste cose. E lascia che ti dica cosa succederà, continua a farlo, nessuno quassù ti chiamerà più Donald Trump, ti chiameremo ‘Paperino’“, ha aggiunto.

I temi discussi al dibattito

Durante il dibattito, i candidati hanno discusso di vari temi, tra cui immigrazione, sparatorie di massa e TikTok. Prima di una domanda sulla politica dell’immigrazione è stato trasmesso un filmato in cui Reagan, il 40° presidente degli Stati Uniti, chiedeva una “amnistia” per le persone illegalmente presenti negli USA. Tuttavia, le risposte dei candidati hanno mostrato quanto il partito repubblicano si sia spostato a destra da allora. “Non siamo più nella posizione di farlo”, ha detto Christie, sottolineando che invierà la Guardia Nazionale al confine tra Stati Uniti e Messico “il primo giorno”. Haley, figlia di immigrati indiani, è andata oltre, chiedendo la fine degli aiuti esteri all’America Latina fino a quando il confine non fosse stato messo in sicurezza. Ramaswamy, nel frattempo, anch’egli figlio di immigrati indiani, è intervenuto per evidenziare la sua proposta di revocare la cittadinanza americana ai bambini nati illegalmente nel paese da genitori negli USA.

Parlando di sparatorie di massa, Pence ha chiesto l’approvazione di “una pena di morte federale accelerata per chiunque sia coinvolto in una sparatoria di massa in modo che incontrino il loro destino in mesi, non anni”. Parlando di TikTok, Haley criticando Ramaswamy per il fatto che utilizza TikTok nonostante i dubbi che ci sono sulla sua sicurezza, ha detto: “Onestamente, ogni volta che ti ascolto, mi sento un po’ più stupida per quello che dici”.

DeSantis: i sondaggi non eleggono i presidenti  

Il dibattito si è concluso, con la giornalista di Fox News Dana Perino che ha chiesto: “Quali sono le tue possibilità matematiche, governatore DeSantis, per cercare di battere il presidente Trump, che ha un vantaggio imponente e che dura da tempo in questa corsa?“. DeSantis ha risposto: “I sondaggi non eleggono i presidenti. Gli elettori eleggono i presidenti. E presenteremo il nostro caso alle persone nei primi Stati che voteranno”.

La risposta democratica al dibattito

Il governatore della California Gavin Newsom ha affermato che “l’agenda Biden” è stata la vera vincitrice del secondo dibattito sulle primarie presidenziali repubblicane. Newsom ha detto che Biden è stato in grado di trovare soluzioni e farle approvare in modo bipartisan per affrontare tante delle questioni sollevate dai repubblicani.  Newsom ha continuato, aggiungendo che nessuno dei candidati repubblicani ha proposto “nessun’altra strategia alternativa” per affrontare immediatamente questioni come l’inflazione o la politica estera.


Leggi anche: USA 2024: concluso il primo dibattito GOP

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles