Insieme alle uova, più o meno grandi, di cioccolato e la Colomba, la Pastiera Napoletana è uno dei dolci che maggiormente rappresentano la Pasqua.

La Pastiera è un dolce composto da una base di pasta frolla ripiena di grano e ricotta, il tutto aromatizzato con acqua di fiori d’arancio e spezie. Inoltre, per dare un gusto ancora più deciso a questo dolce, la ricetta prevede l’aggiunta di frutta candita.

Come ogni dolce della tradizione che si rispetti, ogni famiglia apporta delle personali varianti: alcuni aggiungono la crema pasticcera all’interno della farcitura, ad esempio, mentre altri decidono di frullare metà del grano e lasciare l’altra metà in chicchi, al fine di ottenere un composto più cremoso. Insomma, sono accettate tantissime varianti, le quali rendono il dessert ideale per tutti i gusti; nelle migliori pasticcerie Napoletane è possibile trovare la Pastiera in ogni periodo dell’anno, non solo in concomitanza della Pasqua.

Ingredienti

Per la pasta frolla:

250 grammi di farina 00

1 uovo

1 tuorlo

100 grammi di burro

100 grammi di zucchero

1 bustina di vanillina

Per la farcitura:

380 grammi di grano precotto

200 millilitri di latte

40 grammi di burro

la scorza di un limone

1 fialetta di estratto di vaniglia

300 grammi di ricotta

300 grammi di zucchero

3 uova

40 grammi di canditi

1 fialetta di fiori d’arancio

1 cucchiaio di cannella

Procedimento

Per prima cosa è importante preparare la pasta frolla almeno 10-12 ore prima.

Disporre la farina a fontana ed il burro tagliato a pezzetti; al centro, iniziare a mescolare le uova con lo zucchero, la vanillina e la scorza di limone, incorporando lentamente anche la farina ed il burro. Quando l’impasto appare morbido ed omogeneo, avvolgerlo nella velina trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero.

In una pentola, lasciar cuocere il grano cotto con il latte, il burro e la scorza di limone fino a quando il latte non sarà stato assorbito. Ci vorranno circa 20 minuti.

Quando il grano sarà diventato freddo, occorre tritarne una parte con alcuni canditi. Poi, si unisce alla ricotta, al grano ed ai canditi restanti, insieme alla cannella e le essenze di vaniglia e fiori d’arancio.

Stendere la pasta frolla come per una comune crostata, le dosi sono ideali per uno stampo da 24 centimetri di diametro. Versare il composto al suo interno e decorare la superficie con delle striscie ricavate dalla pasta frolla rimasta. Cuocere in forno a 160 gradi per circa un’ora, o comunque fino a quando la superficie risulterà dorata.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here