Anche gli animali protagonisti della Giornata sulla medicina omeopatica

0
613

Con la dichiarazione universale di Parigi gli animali domestici hanno diritto di esistere e di essere accuditi dal loro padrone, ma in termini di cura della salute ancora non ci sono regolamenti.  Per questo in occasione della Giornata internazionale della medicina omeopatica, mercoledì 10 aprile, A.M.I.O.T., l’Associazione medica italiana di omotossicologia, ha coinvolto 600 ambulatori, fra studi medici, odontoiatri e veterinari che apriranno le loro porte nell’ambito del progetto “Stiamo bene naturalmente” per offrire a tutti, animali domestici compresi, un consulto gratuito nell’ambito della prevenzione e degli stili di vita, educare alla prevenzione dei mali di stagione, delle allergie, delle intossicazioni dell’organismo, dei dolori cronici e di altri malesseri, informare sulle terapie d’avanguardia e sull’utilità di avere maggiore cura di se stessi, oltre a garantire un aggiornamento sulle ultime novità in ambito terapeutico complementare.

In questa giornata, quindi, anche gli animali domestici avranno il loro diritto ad essere curati e, a seconda della patologia, potranno usufruire sia di trattamenti convenzionali, sia trattamenti di medicina alternativa. “Da noi l’animale può trovare tutte le opportunità per stare bene –dice la veterinaria Antonella Caggegi, Medico veterinario a Milano, docente per la scuola veterinaria dell’AMIOT e iscritta alla Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica da diversi anni – sia con la medicina tradizionale, sia con le cure omeopatiche. L’animale vive e soffre come una persona e ha diritto di ottenere le cure più adatte anche in età avanzata. Comunque noi aspettiamo sia i cuccioli sia gli animali adulti”.

 In questo modo A.M.I.O.T. mette a disposizione una rete di professionisti aderenti disponibili non solo a effettuare un consulto gratuito per un controllo medico, ma anche ad approfondire le conoscenze sulle terapie dei bassi dosaggi, allineate alle più moderne ed efficaci metodologie cliniche.  L’iniziativa “Stiamo bene… naturalmente!”, promossa da A.M.I.O.T. – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, che beneficia del sostegno incondizionato di GUNA, l’azienda farmaceutica leader in Italia nella “medicina dei bassi dosaggi” – ha ricevuto ad oggi il patrocinio gratuito di 21 tra Ordini dei Medici, dei Veterinari e dei Farmacisti e altre prestigiose istituzioni.

 “Attraverso la giornata  – ha dichiarato il Dr. Marco Del Prete, Presidente A.M.I.O.T. – ogni cittadino avrà modo di approfondire le proprie conoscenze su soluzioni terapeutiche di origine naturale, efficaci e prive di effetti indesiderati; la possibilità di accrescere la propria consapevolezza nei confronti dell’efficacia che hanno le medicine complementari nel ristabilire l’equilibrio delle naturali funzioni di difesa dell’organismo e dell’importanza di un salutare stile di vita per una corretta prevenzione delle malattie”.

 L’edizione dello scorso anno ha fatto registrare numeri da record a dimostrazione che l’omeopatia sta godendo di una popolarità e di un consenso sempre maggiore negli ultimi anni: un incremento del +10% rispetto all’edizione 2017con 534 studi medici, odontoiatrici e veterinari aderenti, 1800 farmacie e parafarmacie sostenitrici, 102 Province coperte e un numero verde a cui hanno chiamato circa 1.000 persone. Relativamente alle patologie con il più alto numero di richieste di visita si attestano al primo posto le malattie algico-reumo-artropiche (38,7%), poi nell’ordine quelle allergicoimmunologiche (28,8%), gastroenterologiche (28,2%), odontoiatriche (16%), geriatriche (15,3%) e dermatologiche (14,1%), fino anche alle visite veterinarie dedicate ai nostri “amici” animali.

Per sapere quali studi medici partecipano all’iniziativa si può contattare il numero verde gratuito800.385014, scrivere a [email protected] o visitare il sito www.giornataomeopatia.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here