Processore Arm sul nuovo MacBook: Apple dice addio a Intel

0
741
Il nuovo MacBook monterà il processore Arm.

Apple si prepara ad un’altra svolta storica. La data da segnare in rosso sul calendario è quella del 10 novembre quando si terrà un evento durante il quale verrà presentato al pubblico il nuovo MacBook con una importante novità. Infatti, per la prima volta nella sua storia, il computer della società di Cupertino monterà il processore Arm, progettato e realizzato esclusivamente dall’azienda statunitense. L’amministratore delegato Tim Cook lo aveva già anticipato durante l’ultimo Apple Worldwide Developers Conference. Dunque, a differenza di quanto accaduto con l’iPhone che è stato lanciato con un mese di ritardo, stavolta verrà rispettata la tabella di marcia stilata dalla multinazionale californiana.

I nuovi processori che saranno in funzione sui Mac ricalcano quelli già presenti su iPhone e iPad, e secondo le previsioni dovrebbero garantire ai clienti di Apple dei dispositivi più potenti e performanti. Questa svolta consentirà alla società della «mela morsicata» di controllare e gestire direttamente tutte le componenti di software e hardware dei suoi MacBook, consentendole di sfruttare un notevole vantaggio rispetto alla concorrenza.

Il nuovo MacBook con processore Arm verrà presentato il 10 novembre.

Il ricorso al processore Arm dovrebbe consentire al colosso di Cupertino di approdare sul mercato con dei dispositivi informatici più veloci e potenti, a ridotto consumo di energia e capaci di far funzionare anche le applicazioni esclusivamente realizzate per iPad e iPhone. Dopo la presentazione del 10 novembre, le vendite dovrebbero cominciare entro la fine dell’anno.

MacBook con processore Arm: anticipazioni su prezzo e caratteristiche

Il nuovo MacBook dotato di processore Arm potrebbe essere foriero di cambiamenti anche per quanto riguarda il costo. Stando ad alcune anticipazioni fornite dal quotidiano Repubblica, il prezzo dovrebbe più basso rispetto al passato, con la versione base del computer della società americana che si aggirerebbe intorno ai 799 dollari per gli studenti e agli 849 dollari per tutti gli altri consumatori. Inoltre dovrebbe presentare uno schermo da 12 pollici e tastiera a farfalla con profilo piatto. In questo caso però ci sarebbero dei dubbi, poiché questa componente aveva fatto segnare dei malfunzionamenti sui precedenti MacBook Pro e Retina da 12 pollici. A proposito di quest’ultimo, pare che Apple abbia deciso di ricorrere alla sua scocca per il nuovo computer.

Il probabile prezzo del nuovo MacBook.

Il processore potrebbe chiamarsi A14X con nome in codice Tonga, e sarebbe atteso non solo sul MacBook di ultima generazione, ma anche sui prossimi modelli di iPad. L’hardware dovrebbe garantire 8 o al massimo16 Gb di Ram, mentre la memoria di archiviazione potrebbe essere compresa tra i 256,512 Gb e 1 Terabyte. Un ulteriore salto di qualità sarebbe rappresentato dalla durata dei nuovi computer che potrebbe essere di 15-20 ore, quindi di tre volte superiore ai dispositivi Apple con Intel.

Apple iPhone 12: in arrivo lo smartphone intelligente

Il 10 novembre l’azienda di Cupertino potrebbe soffermarsi anche sul nuovo iMac. In questo caso, però, non ci sarebbe il processore Arm ma ancora Intel, perché per questo tipo di computer si dovrebbe attendere un po’ di tempo in più per avere una transizione pienamente affidabile.