domenica, Giugno 16, 2024

Microsoft: come cambia la politica sulla privacy

Microsoft ha aggiunto nuove linee guida alla sua politica sulla privacy. Queste due nuove disposizioni riguardano il trattamento delle richieste di dati da parte dei governi. Microsoft garantisce che proteggerà i dati sensibili nel caso di richiesta da parte di un governo. La società afferma che, se la legge non glielo impedirà, proteggerà i dati presenti sui server.

Come cambia la privacy per Microsoft?

Microsoft afferma che nel caso in cui l’azienda fosse costretta a divulgare i dati di un cliente in un modo che viola il GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati), risarcirà il cliente in questione. Con questa promessa, Microsoft garantisce che lotterà per tenere privati i dati sensibili. La società non specifica la quantità di denaro che il cliente potrebbe incassare in caso del rilascio dei dati. Quel che si sa è che i nuovi termini troveranno immediata applicazione sia nel settore pubblico che in quello aziendale.

Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

È un regolamento dell’UE in materia di trattamento dei dati personali e di privacy. Con questo regolamento la Commissione europea si propone di rafforzare la protezione dei dati personali di cittadini dell’UE. Il testo affronta anche il tema dell’esportazione dei dati personali al di fuori dell’UE. Obbliga poi tutti coloro che trattano dati di residenti nell’UE ad osservare ed adempiere ad alcuni obblighi previsti. Ma il campo della privacy non è il solo sul quale l’UE è intervenuta. Ci sono novità anche sulle tecnologie di sorveglianza. Le società che sviluppano tali tecnologie dovranno indagare se l’utilizzo della loro tecnologia potrebbe violare i diritti umani.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles