Il marchio Porsche è ufficialmente quotato in Borsa

Porsche ha debuttato alla Borsa di Francoforte. Subito ottima la valutazione dell'IPO, pari a 82,50 euro per ogni azione dell'azienda tedesca.

0
409
Marchio Porsche in Borsa
Porsche debutta alla Borsa di Francoforte (Foto Pixabay).

Dopo tanta attesa, il momento storico è arrivato: il marchio Porsche ha ufficialmente debuttato nella Borsa di Francoforte. L’IPO (Offerta Pubblica Iniziale) ha esordito al meglio, con il prezzo di ogni azione fissato a 82,50 euro. Si tratta della quotazione massima che si potesse raggiungere. E l’azienda di Stoccarda avrebbe già stabilito un record. Sembra, infatti, che questa sia stata l’IPO più alta raggiunta finora in Europa, con una capitalizzazione di mercato di circa 78 miliardi di euro.

Come si sono piazzate le azioni del marchio Porsche?

Il Gruppo Volkswagen è riuscito a piazzare 113.875.000 azioni privilegiate senza diritto di voto di Porsche AG. In altre parole, si tratta del 12,5% del capitale azionario per un valore che sfiora i 9,4 miliardi di euro. Lo sbarco in Borsa del marchio Porsche è avvenuto con il tradizionale suono della campanella al quale ha preso parte Oliver Blume, amministratore delegato sia del brand automobilistico di Stoccarda, sia del Gruppo Volkswagen.

Quotazione Porsche: VW resta maggioranza, tornano gli eredi

Blume: “Porsche vuole crescere con i suoi prodotti e servizi di lusso”

L’approdo in Borsa per il marchio Porsche, apre il via ad una serie di progetti importanti che non riguardano solo il mondo finanziario, ma anche quello sociale ed ecologico. A tal proposito, Oliver Blume ha dichiarato: “Miriamo a ridefinire il concetto di lusso moderno combinando il lusso con la sostenibilità e l’impegno sociale. Porsche vuole crescere con i suoi prodotti e servizi di lusso e assumersi la responsabilità sociale”.

Si punta molto sulla transizione elettrica

A Stoccarda puntano ad affermarsi come azienda di riferimento per la mobilità elettrica. Non a caso, Porsche per il 2030 ha l’obiettivo di consegnare oltre l’80% di automobili totalmente elettriche. Tornando alla finanza e all’IPO, agli investitori privati è stato assegnato circa il 7,7% del totale del volume di collocamento. Siccome le richieste hanno superato le aspettative iniziali, non è stato possibile soddisfare tutti gli ordini giunti nel corso della giornata.