Lancia Delta Safarista: dedicata agli AAmici dei rally

Eugenio Amos svela il suo nuovo restomod basato sulla Deltona

0
558
lancia delta safarista

Eugenio Amos ha colpito ancora! Dopo il capolavoro della Lancia Delta Futurista, la Amos Automobili presenta un altro restomod da paura su base Deltona, la Safarista. Questa versione è dedicata agli appassionati del marchio (gli “AAmici”, come sono chiamati da un hashtag comparso su Instagram) che non vogliono pensare a questo modello come un oggetto da esposizione, quanto ad un mezzo che regali esperienze di guida vera. E prende spunto dalle Lancia Gruppo A che vincevano le prove speciali del WRC di un tempo.


Auto restomod: quando il classico incontra l’hi-tech


Com’è fatta la Lancia Delta Safarista?

Come la Futurista, la base di partenza è una Delta Integrale 16V, convertita dalle cinque alle tre porte con un apposito kit. Ma le somiglianze finiscono qui, perché la Safarista ha ben altro scopo rispetto alla sua “collega” stradale. Il motore 2.0 turbo quattro cilindri è quello originale, rinfrescato e migliorato soprattutto nell’impianto di raffreddamento. Amos non ha dichiarato i dati ufficiali di potenza e di coppia. Il cambio è di tipo da corsa, con i differenziali e gli alberi di trasmissione nuovi. Le sospensioni comprendono molle ammortizzatori completamente regolabili, con altezza da terra aumentata. Il lato ruota fa sfoggio di pneumatici Pirelli da fuoristrada, con cerchi che ricordano quelli delle Delta Gruppo A. Sul retrotreno spunta persino un diffusore, che fa da pendant al generoso alettone posteriore (estetico o funzionale?). La Safarista è ricca di dotazioni racing, che si notano soprattutto all’interno. Il roll bar a gabbia è tipicamente da rally, i due sedili sono da corsa, con cinture di sicurezza a cinque punti. Il display digitale è mutuato dalle vetture da gara (in una delle foto ufficiali sullo schermo compare la scritta “LEVATI”), così come la leva delle marce e del freno a mano. Insomma, quello che manca alla Delta Safarista sono un pilota…ed un navigatore! La Delta sarà disponibile in serie limitatissima, solo dieci esemplari. Il prezzo ufficiale è di 570 mila euro. Inoltre, la casa organizzerà degli eventi riservati ai proprietari, con lo scopo di creare una community dedita al divertimento puro. Un club di AAmici, insomma. Peccato solo per il prezzo, ma si può “risparmiare” optando per la Futurista, alla “modica” cifra di 370 mila euro…