La Maserati Ghibli sta per uscire di scena

Maserati si sta preparando a porre fine alla produzione della Ghibli che non rientra nel processo di elettrificazione della casa automobilistica bolognese.

0
244
Maserati Ghibli fuori produzione
Maserati Ghibli verso l'addio nel 2024 (screenshot Instagram).

La Maserati sta portando avanti il suo progetto verso l’elettrificazione. Quasi certamente non rientra nella pianificazione dell’azienda automobilistica bolognese la mitica Ghibli. D’altronde, quando ha presentato la strategia relativa alla nuova gamma di vetture Folgore elettriche al 100%, la società emiliana non ha fatto alcun riferimento alla Maserati Ghibli. Anche le recenti dichiarazioni di Grant Barling, direttore generale della sezione australiana della Casa del Toro, sembrano andare verso questa direzione.

La Maserati Ghibli verso l’addio

Barling ha anticipato che la Maserati Ghibli si appresta ad entrare nella sua ultima fase di produzione che porterà ad un addio entro il 2024. Il dirigente, a tal proposito, ha specificato: “Il nostro piano a lungo termine prevede che la Ghibli venga sostituita dalla Quattroporte, e che quindi queste due vetture diventino un modello solo”. Successivamente, Barling ha fornito qualche anticipazione sull’auto che sembra destinata a raccogliere l’eredità della Ghibli: “La Quattroporte diventerà un modello a passo corto con le stesse dimensioni della Ghibli, anche se ad essere onesti quel segmento ha perso parecchio”.

Gelosia Maserati: il motore Nettuno è solo suo

Destino segnato anche per il V8 biturbo di origine Ferrari

La Maserati Ghibli fa parte ormai da tempo del cosiddetto Segmento Premium, infatti la sua terza generazione è approdata sul mercato nwl 2013. La nuova direzione del mercato auto, che premia sempre di più i SUV e i crossover, sta facendo perdere terreno alla berlina della società bolognese. Per questo motivo, è ormai forte il sentore che la Ghibli (com’è già accaduto per le berline di altri marchi) stia per andare in pensione. Tutto ciò comporterà anche l’addio al motore V8 biturbo da 3,8 litri di origine Ferrari. Quest’ultimo, infatti, è sempre stato utilizzato nelle versioni Trofeo delle vetture Ghibli, Quattroporte e Levante, e già da un po’ di tempo è stato rimpiazzato dal nuovo V6 biturbo da 3,5 litri Nettuno.