La destra italiana e le elezioni democratiche

0
243
La destra italiana e le elezioni democratiche

La destra italiana sostiene che gli elettori di centrosinistra hanno sbagliato quando hanno criticato la loro vittoria alle elezioni di settembre. Hanno affermato che loro sono stati eletti in un’elezione democratica. Ma cosa succede quando i ruoli si invertono? Leggendo un post del senatore della Lega Claudio Borghi sembrerebbe che loro sono i primi a non accettare una sconfitta.

La destra italiana cosa pensa quando perde un’elezione?

Lo scorso settembre alle elezioni italiane ha vinto il centrodestra. I principali esponenti di Lega e Fratelli d’Italia hanno attaccato gli elettori del centrosinistra perché hanno criticato le vittoria della loro coalizione. Hanno sostenuto che gli elettori del centrosinistra non hanno il diritto di criticare la loro vittoria in quanto avvenuta democraticamente. Ma cosa succede quando i ruoli si invertono e sono quelli di sinistra a vincere? La risposta è semplice, basta guardare il post pubblicati su Twitter da alcuni esponenti della Lega dopo la vittoria del Senato alle elezioni di midterm da parte de democratici americani. “Anche supponendo la correttezza di un voto in cui devi aspettare giorni che arrivino i voti postali non controllati da nessuno quanto basta per vincere, rivelo che l’intero Senato USA passa ai democratici per 6mila voti, ovvero quelli presi dai soliti, provvidenziali, partitini in Nevada”, ha scritto il sentore della Lega Claudio Borghi.

Borghi nel post mette in discussione l’esito del voto negli USA e sostiene la teoria del complotto tanto amata dall’ex presidente Trump secondo cui le elezioni americane sono una frode. Scrivendo “supponendo la correttezza”, il senatore leghista cerca di delegittimare gli avversari e soprattutto lancia un’accusa senza presentare una minima prova. Per la destra italiana, “se vincono gli altri, c’è puzza di brogli. Se invece vincono loro, è il popolo che li reclama”. Per la destra, un’elezione democratica è davvero democratica solo se riescono aggiudicarsi la vittoria.


Leggi anche: USA: i democratici mantengono il controllo del Senato