Inondazioni in Germania: 81 morti, 1300 dispersi nella regione di Ahrweiler

0
374
Inondazioni in Germania

Inondazioni in Germania: 81 morti, 1300 dispersi nella regione di Ahrweiler. Sospese comunicazioni telefoniche, interrotte forniture di energia elettrica per almeno 165mila persone

Drammatico il bilancio in Germania delle alluvioni avvenute nelle ultime ore: 1300 dispersi nel distretto di Bad Neuenahr-Ahrweiler, nella Renania-Palatinato, colpito da una disastrosa alluvione nelle ultime ore. E 81 i morti accertati, con il timore che il bilancio possa salire.

Un portavoce dell’amministrazione ha tuttavia chiarito che la rete di telefonia mobile è interrotta e probabilmente quindi molte persone semplicemente non risultano contattabili. “Speriamo che tutto questo si chiarisca rapidamente”, ha aggiunto. Nel frattempo la cancelliera Angela Merkel durante la conferenza stampa congiunta con Joe Biden alla Casa Bianca, ha dichiarato che “Il mio cuore è con le vittime delle inondazioni”, assicurando che il governo di Berlino aiuterà la ricostruzione. “Temo che vedremo la piena portata di questa tragedia solo nei prossimi giorni”, ha aggiunto.

Morti e dispersi per il maltempo in Germania: Merkel «Una catastrofe»

E’ salito ad 81 morti il bilancio delle catastrofiche inondazioni che hanno colpito la Germania occidentale. Lo rende noto un portavoce della polizia tedesca che, interpellato da Bild, ammette che “si teme che il bilancio possa aumentare”. I lander colpiti sono quelli della Renania Nord Westfalia e Renania-Palatinato, che al momento registrano rispettivamente 30 e 50 vittime.

Le autorità riportano moltissimi dispersi nelle regioni colpite: in particolare vi sono 1300 persone nella regione di Ahrweiler di cui non si hanno notizie, possibilmente a causa della sospensione delle comunicazioni dei telefoni cellulari, riporta il sito di Die Welt. Sono interrotte anche le forniture di energia elettrica per almeno 165mila persone.

Evacuate 4.500 persone: paura per una diga “instabile”

In zona Euskirchen si è temuto il possibile cedimento di una diga a causa dell’innalzamento del fiume Steinbach, in Nordreno-Vestfalia. Ora il livello dell’acqua sembra essere sotto controllo, ma preventivamente sono state evacuate circa 4.500 persone nell’area. La diga era stata catalogata come “molto instabile” in giornata e le voci su un possibile cedimento hanno indotto molte persone a fuggire. Oggi la diga sarà sottoposta a una nuova perizia.