Il Parlamento ungherese approva la legge anti LGBT

Nella nuova legge, le coppie LGBT sono escluse dall'adozione, la famiglia è solo tradizionale

0
778
Il Parlamento ungherese

Il Parlamento ungherese, dove la maggioranza appartiene al partito Fidesz del premier Viktor Orban, ha approvato una legge che esclude le coppie omosessuali dall’adozione di bambini. La legge sancisce che possono adottare solo le coppie sposate. In Ungheria il matrimonio è permesso solo se tra uomo e donna. Quindi, le adozione possono essere effettuate solo da coppie eterosessuali.

Cosa ha emanato il Parlamento ungherese?

Nuovi sviluppi non positivi per la comunità LGBT in Ungheria. Il Parlamento ungherese ha approvato una nuova legge che esclude le coppie omosessuali dall’adozione dei bambini. La legge, di iniziativa governativa e poi ratificata in Parlamento con 123 voti a favore e 35 contrari, sancisce che possono adottare solo le coppie sposate. Questo accade in un Paese dove il matrimonio è permesso solo se fra uomo e donna. I single che vorranno adottare bambini avranno bisogno di un permesso speciale dal Ministero della Famiglia. Tuttavia, tale Ministero è guidato dalla conservatrice Kathleen Novak, grande difensore della famiglia tradizionale. Il ministro della Giustizia Judith Varga ha detto che questa norma è stata adottata perché finora era possibile che le coppie omosessuali adottassero un figlio come adozione di singoli. Quindi, la regola generale che andrà in vigore è: adotta solo chi è sposato.

Modificata anche la Costituzione

Nel pacchetto di misure approvato dal Parlamento, vi è anche una modifica alla Costituzione. Una decina du nuove regole, infatti, definiscono la famiglia come l’unione di un padre, che è un uomo, e di una madre, che è una donna. Si escudono di fatto le famiglie alternative. Il testo definisce il sesso come quello attribuito alla nascita. Inoltre aggiunge: “L’educazione è fornita secondo i valori fondati sull’identità costituzionale e sulla cultura cristiana”. Il governo ha spiegato l’introduzione della nuova legge affermando che i nuovi processi ideologici in Occidente hanno reso necessario proteggere i bambini da possibili interferenze ideologiche o biologiche.

Orban espande la sua crociata contro la comunità LGBT

Il premier Viktor Orban ha dichiarato: “Ci è permesso avere e abbiamo un’opinione su diverse abitudini di gestione della vita. In Ungheria anche coloro che appartengono a una minoranza basata sul loro stile di vita possono esercitare pienamente i loro diritti costituzionali”. Orban sta espandendo la sua crociata per difendere i tradizionali valori cristiani, dopo che è stato recentemente attaccato per il caso del suo braccio destro Jòzsef Szàjer. Quest’ultimo è stato trovato dalla polizia mente si trovava si trovava in un bar di Bruxelles per un’orgia gay. Questo aveva provocato una protesta dell’opposizione e della stampa indipendente, che aveva accusato il governo di ipocrisia.

Il Parlamento ungherese: nuova definizione di fondi pubblici

I legislatori del partito Fidesz hanno inserito nella Costituzione anche una nuova definizione di fondi pubblici. Questa, secondo gli esperti, riduce la trasparenza e garantisce che Fidesz rimanga al controllo di alcune istituzioni e risorse statali anche in caso di sconfitta. Secondo i critici, il governo sta cambiando il campo di gioco politico a proprio favore al culmine della pandemia di coronavirus. Inoltre sta alimentando il sentimento anti LGBT.


József Szájer, europarlamentare che ha preso parte all’orgia gay