Quali sono stati i momenti migliori delle stagioni passate di Game of Thrones? Rivediamoli insieme.

In attesa dell’uscita dell’ottava stagione, riviviamo insieme i momenti che ci hanno fatto emozionare di più.

La morte di Ned Stark

La scena più inaspettata della prima stagione e anche quella che ci ha preparato alle innumerevoli morti della serie. Eravamo tutti affezionati al suo personaggio e avevamo grandi aspettative, che purtroppo sono state spazzate via dalla sua morte improvvisa.

Le nozze rosse

Il “Red Wedding” è una delle scene più scioccanti di tutta la serie. Esiste un momento peggiore per morire di quello del proprio matrimonio? In pochi minuti la famiglia Stark ha perso due dei suoi componenti. Il Nord ha perso il suo Re in una maniera assolutamente crudele.

Il processo di Tyrion

E’ una delle scene più coinvolgenti che ci ha lasciato con il fiato sospeso. Non sappiamo se Tyrion riuscirà a sopravvivere e questa volta sembra non esserci una via d’uscita. Grazie a Jamie la situazione si sblocca. Varys lo aiuta a scappare, ma prima Tyrion ha un conto in sospeso. Nella stessa notte uccide l’amante Shae e il padre Tywin.

La battaglia delle Acque Nere

Verso la fine della seconda stagione assistiamo ad una delle battaglie meglio realizzate. Tyrion è il protagonista assoluto e prende il comando dell’esercito. L’odiatissimo Re Joffrey si tira indietro spaventato senza combattere. E’ la prima volta che vediamo gli effetti devastanti dell’alto fuoco.

Hodor e la porta

Nell’episodio “The Door” viene svelato il motivo del mutismo di Hodor. Scopriamo tutta la sua storia che si svolge in un intreccio tra tempo presente e passato. Nel presente Hodor si sacrifica per permettere a Bran di salvarsi e continua a ripetere “trattieni la porta”. La frase inglese “hold the door” si contrae e diventa Hodor.

La battaglia dei Bastardi

E’ l’inevitabile scontro tra i due poli opposti: Jon e Ramsey Bolton. La battaglia è una delle più celebri e complicate. Per la sua realizzazione sono servite molte scene sovrapposte. Nel momento in cui sembravano non esserci più speranze per Jon, i cavalieri della Valle intervengono. Sansa ha convinto Baelish a schierarsi dalla sua parte e grazie alla sua intelligenza Jon sconfigge Ramsey e riconquista Winterfell.

Il duello tra Oberyn e la Montagna

Proprio quando Oberyn sembrava essere un personaggio in grado di cambiare le carte in tavola, assistiamo alla sua morte. Durante il duello con l’imponente Montagna è in netto vantaggio. Ma a causa del suo orgoglio e desiderio di vendetta viene sconfitto inaspettatamente. La sua morte è una delle più crude e scioccanti.

La morte del drago

Jon e la sua compagnia decidono di partire per una missione al Nord. Nel tentativo di catturare un non morto da mostrare a Cersei, il gruppo viene circondato dagli Estranei. Daenerys arriva in loro soccorso, ma il Re della Notte uccide uno dei suoi draghi. Successivamente lo trasforma in un Estraneo con gli occhi blu.

Crolla la Barriera

Nell’ultimo episodio della serie il Re della Notte vola sul dorso del drago Estraneo. Grazie ai poteri acquisiti il suo fuoco brucia la Barriera, che implode su se stessa. In questo modo gli Estranei possono attraversarla e da qui avrà inizio la battaglia.

Che cosa succederà nell’ottava stagione?

Clicca qui per leggere che cosa stanno facendo gli attori di Game of Thrones dopo la fine delle registrazioni.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here