sabato, Aprile 13, 2024

Gucci Exquisite: omaggio al grande cinema di Stanley Kubrick

La commistione tra moda, grande cinema e cultura, e l’omaggio ad uno dei più grandi registi della storia. Si presenta così la campagna Gucci Exquisite, con gli abiti della maison italiana che diventano protagonisti degli indimenticabili film di Stanley Kubrick. Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, ha spiegato com’è nata l’idea: “Sono sempre stato affascinato dal mondo del cinema. Dalla sua capacità di raccontare storie in grado di scandagliare l’avventura umana e le sue derive”.

“Un abito, per me, non è mai solamente un pezzo di stoffa”

La campagna Gucci Exquisite (la cui collezione è stata presentata a febbraio durante Milano Moda Donna) è stata realizzata dai fotografi di moda Mert & Marcus e dal direttore artistico Christopher Simmonds. Tutte le atmosfere, le immagini e i cortometraggi sono una profonda celebrazione dell’arte cinematografica. Alessandro Michele a tal proposito ha dichiarato: “Un abito, per me, non è mai solamente un pezzo di stoffa, piuttosto lo strumento attraverso cui riusciamo a narrare chi decidiamo di essere, a mettere in forma i nostri desideri e il senso ultimo del nostro stare”. Quindi ha proseguito: “Per questo motivo ho sempre pensato alle mie collezioni come a dei film capaci di restituire una cinematografia del presente”.

Flora Gorgeous Jasmine: Miley Cyrus presenta il nuovo profumo Gucci

L’omaggio a Stanley Kubrick

Michele ha così tratto ispirazione dagli ormai iconici film di Stanley Kubrick: “Di Kubrick ho sempre ammirato la portentosa abilità nel cimentarsi su temi diversissimi – ha sottolineato il direttore creativo di Gucci – Ogni film condensa anime molteplici in cui il distopico si incastra alla parodia, il dramma diventa commedia umana, l’orrore assume le sembianze di un trattato psico-filosofico, il sentimento del vero sfocia nel perturbante”.

Gli abiti Gucci Exquisite nei film di Kubrick

La campagna Gucci Exquisite vede quindi una sorta di fusione tra l’arte del cinema e quella della moda, con gli abiti della collezione che compaiono e diventano nuovi personaggi dei titoli di Stanley Kubrick. Possiamo quindi vedere il vestito realizzato in collaborazione con Adidas perdere i suoi connotati di abbigliamento sportivo per diventare un costume vittoriano e far parte di Barry Lyndon. L’ormai leggendario vestito disegnato da Laura Whitcomb negli Anni ’90 e portato alla ribalta da Madonna è all’interno delle indimenticabili scene di Shining. O ancora, durante i riti misteriosi di Eyes wide shut possiamo vedere una modella in pelliccia, arricchita da sensuali perle. Infine le scarpe Nineties si notano chiaramente nelle immagini di Arancia meccanica.

Patrizia Gallina
Patrizia Gallina
Patrizia Gallina è una giornalista e conduttrice sportiva presso le emittenti televisive della Liguria. Conosciuta come scrittrice, attrice, cantante e modella, è nata nella città di Genova. Ha conseguito la laurea in Scienze Umanistiche presso l'Università degli Studi di Genova. Coltivo da sempre la mia passione per l'arte, la fotografia, la moda, il giornalismo e il calcio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles