Grandi cambiamenti per la Lamborghini Urus 2023

0
411

In Germania la Lamborghini Urus 2023 si sta preparando a grandi cambiamenti. Scopriamoli qui.

Quali grandi cambiamenti aspettano la nuova Lamborghini?

Negli ultimi tempi la Lamborghini Urus sta ultimando i suoi test in Germania, ma senza più la copertura mimetica bianco e nero. Le foto la mostrano con una livrea nero opaco, ruote nere e pinze dei freni rossi: si pensa che possa ottenere un aumento di potenza e un peso a vuoto ridotto.


Restyling Urus più potenza e meno peso per il Suv Lamborghini


Due importanti aggiornamenti

A spiegare i grandi cambiamenti è Stephan Winkelmann, CEO di Lamborghini, in un’intervista ad Autocar. “Abbiamo due passaggi. Il primo è il restyling, che aggiunge più potenza e meno peso per l’auto orientata alle prestazioni. E poi nel 2024 avremo tutta la nostra formazione ibrida, e l’Urus è una parte importante di questo” ha dichiarato. Cosa significa questo? Con ogni probabilità, la Urus 2024 sarà più potente dei 641 CV attuali del modello 2023, anche se non di molto: quest’ultima è infatti già la più potente con il motore biturbo V8 da 4,0 litri di tutto il Gruppo Volkswagen. Il nome potrebbe essere Urus Evo.

Da ibrido a elettrico

Nel 2024, quindi, la Urus riceverà un ibrido plug-in: nella seconda metà del decennio questo sarà sostituito dall’elettrico completo. L’elettrificazione, quindi, sarà la chiave di volta per mantenere saldi i dati di vendita di Urus nel mondo: del resto possiede già un primato, in quanto è stata la più venduta negli ultimi tre anni. Ma è anche vero che le normative sulle emissioni sono sempre più severe, e questo potrebbe portare problemi in alcuni mercati.

Previsioni elettrificate

Non è sicuro, ma la nuova Urus 2024 elettrica dovrebbe presentare una variazione del propulsore già visto sulla Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid: il V8 biturbo già citato abbinato ad un motore elettrico. Questo produrrebbe potenze combinate di 671 CV e 664 libbre, con un’autonomia di 19 miglia e emissioni ridotte sino a 90 g/km. Inoltre, il nuovo modello condivide la piattaforma con la Audi Q8, la Bentley Bentayga e la Volkswagen Touareg. Al momento non ci sono tempistiche certe: il primo elettrico dell’azienda però sarà lanciato nel 2028, e il successore della Urus sarà il secondo. Si parla quindi del 2029.