Europarlamento: Roberta Metsola alla presidenza dell’Eurocamera

0
544
Europarlamento

Dopo la morte di David Sassoli, a Strasburgo, durante la sessione plenaria, l’Eurocamera ha eletto alla presidenza dell’Europarlamento Roberta Metsola. L’eurodeputata, maltese e membro del Ppe. Che incassa al primo scrutinio 458 voti su 690 votanti. Mentre 74 le schede bianche e nulle, e 617 i voti espressi. Una vittoria schiacciante. Raccogliendo difattti, il sostegno di tutti i partiti centristi e conservatori.

Europarlamento: chi è Roberta Metsola?

Roberta Metsola fa parte dell’area moderata del Partito Popolare Europeo (PPE), di centrodestra. E’ un’avvocata maltese di 43 anni. Specializzata in diritto comunitario. Ha lavorato come addetta alla cooperazione legale e giudiziaria all’interno della Rappresentanza permanente di Malta. Presso l’Ue. Madre di 4 figli, è sposata con un politico e manager finlandese. Nota per le sue opinioni contro l’aborto, è stata eletta per succedere ad interim, a David Sassoli come presidente del Parlamento europeo. E’ la terza donna ad occupare la posizione di alto rango. Nel suo primo discorso ha dichiarato: “Raccoglierò l’eredità di Sassoli”. E poi ha aggiunto: “L’Europa è tornata. L’Europa è il futuro”.

Il suo impegno a favore dei diritti civili e delle donne

Metsola assume il controllo dell’organo legislativo dell’UE per due anni e mezzo in un momento delicato. Difatti il Parlamento si dirige verso le elezioni del 2024 con una lista di cose da fare. Che include la digitalizzazione dell’economia, il rafforzamento delle forze armate del blocco, la riduzione delle emissioni di carbonio e il rafforzamento dello stato di diritto in tutta Europa. Metsola è una forte sostenitrice dei diritti delle donne e della comunità LGBTQ+. Ha anche lavorato su fascicoli legislativi relativi alla libertà dei media, un argomento per lei personale in seguito all’omicidio della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia.