mercoledì, Giugno 19, 2024

Elezioni Tunisia: al voto solo il 9% degli aventi diritto

Le elezioni in Tunisia sono state un fiasco. Solo il 9% degli aventi diritto si sono recati alle urne. I tunisini hanno accolto l’appello dell’opposizione di boicottare il voto. La coalizione di opposizione ha ora chiesto le dimissioni del presidente Kais Saied.

Elezioni Tunisia: cos’è successo?

Come annunciato, le elezioni in Tunisia sono state un flop. Secondo i dati, alle elezioni parlamentari, convocate dal presidente Kais Saied, hanno votato appena il 9% degli aventi diritto. I tunisini hanno quindi accolto l’appello di boicottaggio lanciato dalla coalizione di opposizione Fronte di Salvezza Nazionale. La commissione elettorale ha annunciato che i risultati finali del primo turno saranno comunicati il 19 gennaio e che il secondo turno delle elezioni, ovvero il ballottaggio nei collegi uninominali nei quali nessun candidato ha ottenuto la maggioranza assoluta, si terranno all’inizio di febbraio.

Dopo il flop delle elezioni, il principale partito di opposizione ha chiesto le dimissioni del presidente Saied. Il leader della coalizione Fronte di Salvezza Nazionale, Nejib Chebbi, ha definito un “fiasco” le elezioni parlamentati indette dal presidente. Ha poi chiesto proteste di massa per ottenere elezioni presidenziali anticipate. “Quello che è successo è un terremoto, da questo momento consideriamo Saied un presidente illegittimo e chiediamo che si dimetta dopo questo fiasco“, ha affermato Chebbi. L’opposizione accusa Saied di voler invertire i progressi democratici ottenuti dalla Rivoluzione dei gelsomini del 2011.


Leggi anche: Elezioni in Tunisia: aperti i seggi per le parlamentari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles