Danimarca pronta a limitare l’ingresso dei turisti russi

0
200
Danimarca pronta a limitare l’ingresso dei turisti russi

La Danimarca ha annunciato che è pronta a limitare l’ingresso dei turisti russi. L’annuncio è giunto dopo che il presidente ucraino Zelensky ha lanciato un appello all’UE per vietare i visti ai cittadini russi. All’appello hanno già risposto Estonia, Lettonia e Finlandia.

La Danimarca è pronta a limitare l’ingresso dei turisti russi

La Danimarca ha affermato di essere pronta a limitare l’ingesso dei turisti russi indipendentemente dalla decisione dell’Unione europea. Secondo quanto riferito dall’agenzia stampa Ritzau, il ministro degli Esteri danese, Jappe Kofod, ha definito una “vergogna” che i turisti russi possano prendere il sole in Europa mentre i loro compatrioti bombardano i civili e distruggono le città ucraine. Kofod ha poi detto che solleverà la questione con i suoi colleghi dell’UE durante la riunione del Foreign Policy Council.

Estonia, Lettonia e Finlandia hanno già limitato i visiti

Negli ultimi giorni, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto insistentemente agli Stati dell’UE di vietare i visti ai cittadini russi. La richiesta è già stata accolta dai paesi baltici. Da oggi, 18 agosto, i turisti russi non possono più entrare in Estonia. Il governo estone ha annunciato che non saranno più concessi visti turistici, d’affari, sportivi o culturali per i cittadini russi. Tuttavia, i cittadini russi con visto rilasciato da un Paese Schengen, o che già soggiornano nell’area Schengen, possono comunque entrare in Estonia. Saranno concessi anche ai diplomatici e alle loro famiglie. Anche la Lettonia ha annunciato che i permessi di soggiorno dei cittadini russi non saranno rinnovati, se non in casi “eccezionali”. Anche la Finlandia ha risposto all’appello di Zelensky. Il ministro degli esteri finlandese, Pekka Haavisto, ha annunciato che Helsinki limiterà il numero di visiti concessi ai russi a un decimo del numero attuale.  


Leggi anche: Estonia blocca i visti per gli studenti russi

Estonia: rimosso un memoriale di epoca sovietica