Keller Independent School District: no Bibbia in biblioteca

La decisione è dei componenti del Consiglio scolastico in cui sono eletti alcuni membri conservatori. Prima dell'avvio delle lezioni saranno tolti anche titoli con tematiche razziali e LGBTQ

0
264

Un provvedimento di azione cristiana rimuove dagli scaffali alcuni libri di Keller Independent School District in Texas. I componenti conservatori del Consiglio scolastico hanno deciso di ritirare titoli che trattano tematiche razziali o della comunità LGBTQ. Nemmeno la Bibbia sarà a disposizione degli allievi.


MONDADORI STORE: lancia la nuova edizione “libri da indossare”


Quali sono i libri che gli studenti di Keller Independent School District non troveranno nella biblioteca scolastica?

La decisione riguarda 42 libri, tra cui un adattamento grafico del Diario di Anna Frank, The bluest eye di Toni Morrison e Gender Queer: A Memoir di Maia Kobabe. I genitori e i membri della comunità hanno adottato il provvedimento lo scorso anno. Un’azione che è da mettere in relazione all’elezione nel CdA di sette scuole del distretto di tre membri conservatori nel Consiglio scolastico. Anche la Bibbia sarà tolta dagli scaffali della biblioteca perché tratta le vicende di uomini che hanno vissuto molto tempo fa.

The bluest eye di Toni Morrison

Il libro è del 1970 e narra la vita di Pecola, afroamericana cresciuta durante la Grande Depressione. La ragazza è derisa dai coetanei e perciò frustrata e con un senso di inferiorità per i bianchi. In particolare, comincia a volere gli occhi azzurri che rappresentano la migliore condizione economica e sociale. La protagonista infatti lavora alle dipendenza di una famiglia benestante per cui svolge le mansioni domestiche. Un titolo che porta l’attenzione sull’educazione della comunità nera alla metà del secolo scorso. Il romanzo tratta anche di incesto, violenza sui minori e razzismo e pertanto rimosso da alcune biblioteche scolastiche degli Stati Uniti.

Le reazioni dei genitori degli allievi di Keller Independent School District

Un genitore di Keller ISD, Laney Hawes, ha scritto in Twitter che la scelta del Consiglio scolastico viola i diritti costituzionali dei nostri figli. Quindi alcuni parenti non trovavano sconveniente che i ragazzi leggessero anche libri di argomento contestabile. Altri fanno parte del comitato per Il diario di Anna Frank Graphic Novel. Ritengono che la persona che considera il titolo non adatto agli studenti dovesse motivare la propria posizione.