venerdì, Aprile 19, 2024

Da Eneide il percorso certificato dall’Ellesponto al Lazio

Nell’Eneide il percorso intrapreso dal figlio di Anchise per fuggire alla caduta della sua città, Ilio, è avventuroso e pieno di incontri. Oggi il viaggio dell’ero di Virgilio, da Troia in fiamme alle coste del Lazio, ha ricevuto il riconoscimento di “Itinerario culturale” del Consiglio europeo.


La Rotta di Enea, 21 tappe in 5 Paesi


Il progetto che prende dall’Eneide il percorso turistico coinvolge molte Istituzioni?

La Rotta di Enea è il 45° “Itinerario culturale” del Consiglio europeo; il primo è il Cammino di Santiago. All’”Award ceremony” hanno partecipato: Stefano Dominioni e Autorità dei cinque paesi coinvolti dall’itinerario Turchia, Grecia, Tunisia, Albania, Italia. Inoltre, erano presenti gli esponenti del network internazionale di realtà locali e Istituzioni culturali che hanno aderito al progetto. La cerimonia è organizzata nell’ambito del semestre di Presidenza Italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa che si svolge da novembre 2021 a maggio 2022. I convenuti hanno poi preso parte alla “passeggiata eneadica” nei luoghi di Roma legati al mito di Enea, città simbolo di una società multiculturale e aperta.

“Itinerari culturali” e identità europea

Ieri si è tenuto il convegno sul ruolo degli “Itinerari culturali” per rigenerare il turismo, organizzato dall’Associazione Rotta di Enea. Hanno collaborato anche l’Università Sapienza e il Comune di Edremit in Turchia. Si tratta del luogo da cui salpano gli esuli troiani dopo la distruzione della città. La conferenza si è svolta nell’ambito del progetto di cooperazione europea “On the Steps of Aeneas” che promuove il dialogo tra sodalizi e Istituzioni europee. 

La Rotta di Enea

L’itinerario interessa 21 tappe principali lungo il Mediterraneo e comprende in Italia ben sei  Regioni toccate dalle navi troiane. Passa infatti, da Puglia, Calabria, Sicilia, Campania, Basilicata e Lazio. Giovanni Cafiero, Presidente dell’Associazione Rotta di Enea commenta con soddisfazione il risultato ottenuto. “Celebriamo l’ingresso della Rotta di Enea tra gli itinerari certificati dal Consiglio d’Europa. Sosteniamo così con il nuovo percorso i valori racchiusi nel poema virgiliano. Il Mediterraneo come mare che unisce e non divide, accoglienza e mescolanza culturale come fattore di progresso e arricchimento. Un viaggio lungo le tappe percorse dall’eroe troiano alla scoperta di un patrimonio culturale di cui dobbiamo essere orgogliosamente custodi.”

Tratto dall’Eneide il percorso di 21 tappe in 5 Paesi

L’itinerario parte da Troia per arrivare a Roma attraversando cinque paesi: Turchia, Grecia, Albania, Tunisia e Italia. Il percorso si snoda intorno a 21 tappe principali, che toccano sette Siti Unesco, Troia, Delo, Butrinto, Monte Etna, Cartagine, Parco del Cilento e Vallo di Diano, Roma. Inoltre, passa per tre Parchi nazionali, Monte Ida in Turchia, Butrinto in Albania e del Cilento e Vallo di Diano in Italia sulla costa tirrenica. Arrivare nell’area metropolitana dell’Urbe, città simbolo della comunanza mediterranea e dell’Unione Europea. 

Descritti nell’Eneide il percorso e i siti di interesse

I principali luoghi che costituiscono l’itinerario turistico-culturale sono: Troia, Antandros e il Parco Nazionale del Monte Ida. Poi Ainos-Enez (Turchia), Delos, Creta e Lefkada (Grecia), Butrinto (Albania), Castro (Puglia), Crotone-Hera Lacinia (Calabria), Trapani-Erice-Segesta (Sicilia). Le tappe toccano anche: Cartagine (Tunisia), Palinuro e Cuma-Pozzuoli, (Campania), Gaeta e Lavinium (Lazio) e a Roma, dove il protagonista incontra Evandro, il re del villaggio sul Palatino. La Rotta di Enea coinvolge il Mediterraneo centro-orientale, tutte le regioni del Mezzogiorno continentale e la Sicilia. Si configura come un progetto per il rilancio della cultura e dell’economia del mare. Inoltre, è una strategia di valorizzazione della costa dell’Italia centrale e meridionale, del patrimonio archeologico e paesaggistico e delle produzioni di qualità.

Odette Tapella
Odette Tapella
Vivo in piccolo paese di provincia. Mi piace leggere, fare giardinaggio, stare a contatto con la natura. Coltivo l'interesse per l'arte, la cultura e le tradizioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles