Boris Johnson: numero online e privacy a rischio

0
309

Un consigliere per la sicurezza nazionale del Regno Unito ha affermato che il primo ministro dovrebbe essere molto più protetto digitalmente. Questo perchè il numero di cellulare di Boris Johnson è stato disponibile online negli ultimi 15 anni. Infatti l’esperto di sicurezza Peter Ricketts afferma che le conversazioni del PM potrebbero essere violate da bande criminali

Numero di cellulare di Boris Johnson conosciuto: quali sono i rischi?

Peter Ricketts ha detto che le conversazioni telefoniche di Johnson potrebbero includere “materiale sensibile”. Inoltre il numero di cellulare noto attira “persone che cercano di fare pressioni su di loro per ottenere favori, vantaggi fiscali o colloqui con leader stranieri”. Non è da escludere che gli stati ostili o le bande criminali possano avervi accesso. “So che i sistemi moderni come WhatsApp sono crittografati end-to-end, tuttavia penso che ci si sarebbe preoccupati se uno stato ostile, avesse il numero di cellulare stesso” ha detto.

Il cambio del numero

Un numero di contatto per Johnson era elencato in fondo a un comunicato stampa quando era ancora ministro ombra dell’istruzione superiore. Questo invitava i giornalisti a contattare Johnson direttamente al numero dell’ufficio del Comune o al suo cellulare. I rapporti di questo mese suggerivano che alti funzionari avevano consigliato a Johnson di cambiare il suo numero a causa delle preoccupazioni su quante persone lo avevano contattato direttamente. Downing Street ha rifiutato di commentare il rapporto, rivelando, che il numero di telefono di Johnson era disponibile online per chiunque lo cercasse.

La consapevolezza del primo ministro

Il ministro dell’Interno ha detto che Johnson era consapevole delle sue responsabilità sulla sicurezza nazionale. “Il primo ministro, più di chiunque altro, conosce le sue responsabilità quando si tratta di sicurezza nazionale“, ha detto Victoria Atkins a Times Radio Breakfast. Lord Ricketts ha detto che era nell’interesse di Boris Johnson che il suo numero fosse protetto, ed era “uno degli inconvenienti di essere un primo ministro”

Accordi UE-Regno Unito: atteso il voto all’Europarlamento

L’uso del cellulare di Boris Johnson

L’uso del cellulare da parte di Johnson è stato sotto i riflettori dopo che sono trapelati scambi di messaggi di testo con l’imprenditore Sir James Dyson e il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. Ricketts ha detto: “In modo che non possa esserci alcun sospetto di favori richiesti e fatti, penso che sia nell’interesse del primo ministro essere molto più protetto digitalmente di quanto sembri ora“. I tentativi di chiamare il numero giovedì sera sono stati accolti con un messaggio automatico che diceva che il telefono era spento.