venerdì, Aprile 19, 2024

Altos Labs: la nuova start-up di “ringiovanimento”

Jeff Bezos, ex boss di Amazon, è disposto ad investire milioni su Altos Labs, una start up biotech.

Cos’è Altos Labs?

Tra i finanziatori della nuova startup di “ringiovanimento” Altos Labs c’è anche Yuri Milner, imprenditore e fisico russo. La domanda alla quale i due miliardari vogliono rispondere è: può la biotecnologia ringiovanire le persone? Siamo quindi nel campo della medicina rigenerativa e del ringiovanimento cellulare. Bezos e Milner sostengono finanziariamente il progetto. L’obiettivo iniziale era fornire finanziamenti a scienziati di alto livello che lavorano su questo problema con le vertiginose ramificazioni della longevità cellulare. Il team di scienziati dietro il progetto è formato da Jennifer Doudna ed Emmanuelle Charpentier, vincitrici del premio Nobel per la chimica 2020, e il medico giapponese Shinya Yamanaka, premio Nobel per la Medicina nel 2012 e considerato il “padre delle cellule staminali plutipotenti”.

Altos Labs: la riprogrammazione cellulare

La scoperta di Shinya Yamanaka riguarda la riprogrammazione cellulare, che permette a una cellula di tornare a uno stato primitivo (come cellula staminale, quindi) e apre a prospettive folli sulla cura di alcune malattie e sulla questione del ringiovanimento. Nasce così Altos Labs, una start-up con obiettivi commerciali concreti, nata all’inizio di quest’anno negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Con finanziamenti che non sembrano mancare, la giovane azienda vuole aprire laboratori in California, Inghilterra o Giappone, e sta reclutando scienziati di alto livello. Oltre a Shinya Yamanaka, che manterrà un ruolo all’interno dell’azienda, troviamo scienziati come Steve Horvath della UCLA, inventore dell'”orologio epigenetico” che permette di conoscere l’età precisa e la longevità di una cellula.

Le promesse della start-up

Altos Labs promette, oltre che stipendi altissimi, condizioni di ricerca perfette. L’obiettivo degli scienziati, che beneficiano di finanziamenti molto ingenti nel caso delle start-up, è tanto folle quanto semplice. Vogliono scoprire la chiave che permette a interi organi di rigenerarsi, riparare i corpi attraverso la genetica e, infine, offrire l’immortalità agli esseri umani.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles