martedì, Marzo 5, 2024

“Abbracci” Mulino Bianco: dedicati agli infermieri

L’emergenza sanitaria ha comportato una rivoluzione nella nostra quotidianità, che ha prodotto effetti sull’interazione e sui legami sociali. I volti coperti da mascherine chirurgiche si scrutano con sospetto. I guanti in lattice che aggiungono protezione al tatto. Tuttavia intensificano la nuova descrizione umana e sociale. Ma dove sono finiti i sorrisi? E i saluti esprimibili con calorosi abbracci?! Eppure il Covid19 ha imposto ex abrupto un’inversione di marcia. Forse da questo punto di osservazione, la pericolosa pandemia, diventa un monito di riscoperta del valore della solidarietà. Ed è in tal senso che il brand del Gruppo Barilla, ha assunto il sostegno alla campagna #NoiCongliInfermieri. Con il progetto “Abbracci” Mulino Bianco.

“Abbracci” Mulino Bianco: di cosa si tratta?

Se il distanziamento sociale ha profondamente modificato il tessuto relazionale tanto da non poter abbracciare un familiare, o un amico, ci sono altri abbracci, che sono consolanti. Che avvolgono di tenerezza l’umanità sofferente. Anche in questo tempo sferzato dalla tempesta della pandemia. Pertanto è con il progetto “Abbracci” Mulino Bianco che la Barilla aderisce alla campagna #NoiConGliInfermieri. Il cui ricavato della vendita dei biscotti ‘Abbracci’, da gennaio in una confezione speciale, sarà devoluto al fondo di solidarietà Fnopi. La Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche. Fino al raggiungimento della cifra di 2 milioni di euro. Per supportare le famiglie degli infermieri che hanno perso la vita durante l’emergenza Covid-19. E sostenere quanti, nell’affrontare la pandemia, si sono ammalati. O hanno subito gravi stress fisici ed emotivi.

#NoiConGliInfermieri

Dunque quello degli infermieri, come del resto di tutti gli operatori sanitari è un esercito silenzioso. In Italia sono circa 450 mila gli appartenenti a questa categoria. E come tutti i lavori, ha i suoi pro ed i suoi contro. Se da una parte la soddisfazione di aver aiutato una persona è un emozione che difficilmente si può spiegare, dall’altra i lunghi turni in corsia, il poco sonno e il rimanere costantemente vigili e pronti a scattare al primo problema non possono non lasciare segni. Sia fisici che mentali. Si consideri inoltre che sono 50.000 gli infermieri contagiati. E il numero è in aumento ogni giorno. Mentre 72 sono i decessi finora registrati. Pertanto lo scopo di questa iniziativa della Barilla aiuterà a fornire un aiuto concreto a migliaia di infermieri in difficoltà.

Un aiuto concreto con gli “Abbracci” Mulino Bianco

Il gruppo Barilla è da sempre in prima linea con azioni solidali e donazioni. La storica azienda è scesa in campo per esprimere tutta la propria vicinanza con una donazione di oltre 2 milioni di euro a favore delle strutture sanitarie dell’Ospedale Maggiore di Parma, e gli ospedali della regione Emilia-Romagna. Finalizzati a migliorare il trattamento di terapia intensiva. Mentre è di 260mila euro la quota donata alla Protezione Civile e alla Croce Rossa di Parma. Tra le altre azioni di solidarietà si annoverano 120 mila euro a favore della Caritas Italiana per l’acquisto di materiale scolastico e didattico. E supporti informatici per l’apprendimento a distanza e 150 computer per le scuole di Parma L’azienda, inoltre, in segno di solidarietà e sostegno ha distribuito prodotti alimentari sia alla Protezione Civile che al Banco Alimentare.

Diletta Fileni
Diletta Fileni
Blogger e redattrice per il Periodico Daily guardo alla scrittura come esercizio di riflessione e di responsabilità, uniti a un impegno per invitare alla conoscenza. Laureata in Economia e Commercio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles