1 Giugno: Giornata Internazionale del Bambino

0
2781

Si celebra oggi, 1 giugno 2020, la Giornata Internazionale del Bambino. Sono 95 anni esatti da quando si festeggia.

La nascita della Giornata Internazionale del Bambino

Si festeggia oggi la Giornata Internazionale del Bambino. Poche settimane fa abbiamo festeggiato la Giornata Internazionale della Famiglia, ma non sempre i bambini la prima implica i secondi. La Giornata Internazionale del Bambino venne istituita nel 1925, durante la Conferenza Mondiale sul Benessere dei Bambini di Ginevra (Svizzera). Fu un’occasione per puntare la luce dei riflettori sulle tante violenze che l’infanzia subisce. Essa, inoltre, si proponeva di sollecitare al mondo adulto un preciso impegno nel tutelare i bambini da ogni sopruso e di dare loro la possibilità di preparare con serenità il loro domani.

La tutela dei diritti dei bambini

Per cercare di tutelare i diritti dei bambini (civili, sociali, politici, culturali ed economici) è nata la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rigths of the Child – CRC), approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176. Ebbene sì, solo 29 anni.

Tale Convenzione è composta da 54 articoli e da tre Protocolli opzionali, concernenti i bambini in guerra, lo sfruttamento sessuale e le procedure di reclamo (che consente anche ai minorenni, individualmente o in gruppo, di sollevare reclami relativi a specifiche violazioni dei propri diritti).

Risultati positivi raggiunti

Dal 2000 a oggi si registrano 4,4 milioni di morti infantili all’anno in meno. Il numero di bambini colpiti dalla malnutrizione è sceso di 49 milioni. Si contano 115 milioni di bambini in meno tagliati fuori dall’educazione e 94 milioni in meno coinvolti in varie forme di lavoro minorile. Ancora, rispetto a venti anni fa, il numero di spose bambine si è ridotto di 10 milioni e quello delle gravidanze precoci di 3 milioni. 

Risultati negativi raggiunti

Dall’altra parte, però, sempre più bambini soffrono a causa dei conflitti. Oggi, nel mondo, sono circa 31 milioni i minori che costretti a fuggire dalle proprie case nel tentativo di mettere in salvo la propria vita. Solo nel 2016 sono morti 53.000 bambini in seguito alle violenze.

La nascita dell’istruzione infantile

Anche per quanto riguarda l’istruzione, il primo asilo nido venne fondato nel 1837 da Frierdich Frobel, ma legge che istituisce gli asili nido veri e propri è, però, del 1971, ed è la legge 1044/71, che definisce il nido come un “servizio sociale di interesse pubblico”. Come si può notare molto è stato fatto per tutelare i bambini, ma molto può e deve ancora essere fatto. E festeggiare la Giornata internazionale del Bambino può essere un modo per ricordarcelo.

Commenti