World Breaking news del 9 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 9 ottobre 2020

0
234
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 9 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 9 ottobre 2020

Mali: liberati due ostaggi italiani

Il governo di Bamako ha annunciato la liberazione di due cittadini italiani che erano in ostaggio in Mali. Si tratta di Padre Pier Luigi Maccali e Nicola Chiacchio. I due erano stati rapiti in Niger nel 2018.

Ad aprile erano comparsi in un breve video che dimostrava che erano ancora vivi.

Italia: giunti a Ciampino Padre Maccali e Chiacchio

Il volo con a bordo Padre Pier Luigi Maccali e Nicola Chiacchio è atterrato all’aeroporto di Roma Ciampino.  

Ad accoglierli all’aeroporto vi erano il premier Giuseppe Conte e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Armenia/Azerbaigian: Putin invita i ministri dei due Paesi a Mosca

Continuano gli sconti nella regione del Nagorno-Karabakh tra l’esercito armeno e quello azero.

La Russia cerca di fare da mediatore per trovare un accordo tra i due Paesi. Il Cremlino fa inoltre sapere che il presidente russo Vladimir Putin ha invitato a Mosca i ministri degli Esteri di Armenia e Azerbaigian. L’incontro è previsto per venerdì.


Volontari greci in soccorso all’Armenia combattendo in prima linea


Italia: Liliana Segre, so cosa vuol dire essere respinti

Nella sua ultima testimonianza pubblica organizzata presso la Cittadella della Pace di Rondine (Arezzo) Liliana Segre ha dichiarato di sapere cosa vuol dire essere clandestini respinti.

La Segre ha infatti detto: “Sono stata clandestina e so cosa vuol dire essere respinti. Lo si può essere in tanti modi. Un giorno di settembre del 1938 sono diventata l’altra, e non sono più potuta andare a scuola”.

Ha poi aggiunto: “Se si leggono a fondo le leggi razziali fasciste, una delle cose più crudeli è stata far sentire invisibili i bambini”.

Norvegia: assegnato Premio Nobel per la Pace

Il Premio Nobel per la Pace 2020 è stato assegnato al World Food Programme, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dell’assistenza alimentare.

Tra le motivazioni si legge: “Per i suoi forzi nel contrastare la fame, per il suo contributo nel migliorare le condizioni di pace nelle aree interessate da conflitti e per essere determinante negli sforzi di prevenzione delle guerre che sfruttano la fame come arma”.

Il Programme è stato premiato anche per la capacità di dimostrare di poter intensificare il proprio lavoro durante la pandemia.

Il World Food Programme è una delle più grandi organizzazioni umanitarie che assiste circa 100 milioni di persone in 78 Paesi nel mondo.

A differenza degli altri Nobel, assegnati in Svezia, quello per la pace si assegna in Norvegia. Il comitato norvegese per il Nobel, nell’annunciare il vincitore, ha sottolineato che oggi “la necessità di solidarietà internazionale è più evidente che mai”.

Svizzera: 4 regioni italiane nella lista rossa

La Svizzera ha stilato una lista delle zone del mondo dove vi è un maggiore pericolo di contagio da coronavirus.

L’elenco aggiornato, che sarà visibile dal 12 ottobre, comprende 61 Paesi e 28 regioni. Chi torna in Svizzera da queste zone deve quindi mettersi in quarantena.

In Italia, sono inserite nella lista rossa svizzera quattro regioni: Liguria, Campania Sardegna e Veneto.

Russia: le sanzioni UE sul caso Naval’nyj arrivano senza prove

Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato: “La Russia non è più sorpresa dal fatto che l’Unione Europea agisca senza un giusto processo nell’imporre sanzioni per il caso dell’oppositore Aleksei Naval’nyj”.

Lavrov ha poi aggiunto: “Abbiamo sentito dichiarazioni, minacce e avvertimenti che sarebbero state imposte sanzioni, e le persone che sarebbero state esposte a queste punizioni per l’avvelenamento di Naval’nyj sono state identificate”.

Commenti