Virtual tour: il Museo egizio propone altre due collezioni

Il Museo egizio di Torino ha messo a disposizione un nuovo virtual tour per due collezioni specifiche

0
237
virtual tour

Da lunedì il portone del nostro museo sarà chiuso“. Ha affermato Christian Greco. Direttore del Museo Egizio di Torino. Da domani, infatti, il Piemonte passerà in zona arancione. Greco ha, però, precisato che il museo “Rimarrà aperto“. E come sarà possibile? Tramite il sito ufficiale del museo. La tradizione del virtual tour è destinata, infatti, a continuare. E, in questi giorni, si è aggiunta una novità.

Cosa si sa sul nuovo virtual tour?

La notizia è molto recente. Infatti, essa è uscita solo in questi giorni. A darla è stato proprio Christian Greco. Due sono le collezioni protagoniste del nuovo virtual tour. Quella dedicata alla tomba dell’architetto Kah e a sua moglie Merit. E quella sul villaggio degli artigiani e degli operai di Deir el-Medina. Alle due collezioni appartengono, infatti, reperti importanti. Ottenuti tramite gli scavi novecenteschi della Missione Archeologica italiana.


Museo Egizio di Torino e i suoi tesori


Come funziona il nuovo virtual tour?

Innanzitutto, è possibile accedere alla visita digitale tramite il sito ufficiale. “Questo nuovo strumento è un ulteriore passo nello sviluppo delle nostre attività“. Ha affermato Christian Greco. Infatti, la visita digitale offre svariate risorse. Tra cui, per esempio, circa dieci modelli 3D degli oggetti esposti. Che permettono di studiare i reperti nei minimi dettagli. Sono disponibili anche diciotto video di approfondimento. In molteplici lingue. Tra cui anche l’arabo. Anche la navigazione è disponibile in lingua araba. Inoltre, si possono visualizzare alcune fotografie storiche. Ed è anche possibile accedere ad altri contenuti tramite il database del museo. Uno dei reperti disponibili è la cappella di Maia. La visita generale ci permette di entrare al suo interno. Per poter così ammirare le variopinte pitture che la decorano.


Museo egizio di Torino: la visita si fa online


Altre iniziative simili

Non è la prima volta che il Museo Egizio di Torino offre un virtual tour. È dallo scorso anno, infatti, che iniziative simili vedono la luce. Un esempio ne è la serie di video resa disponibile nel 2020, per l’appunto. Che porta il titolo “Le passeggiate del direttore“. Inoltre, in questi mesi sono state offerte altre visite digitali. Permettendo a ogni visitatore di scegliere ciò che più lo interessava. Un altro esempio di iniziative simili è la mostra “Archeologia invisibile“. Il Museo Egizio ha anche pensato ai bambini. Proponendo per loro alcuni progetti. Come “L’Antico Egitto fai da te” e “Le storie disegnate“. Iniziative simili sono importanti. Soprattutto per chi vorrebbe visitare il museo. Oltretutto, queste visite digitali permettono di imparare nozioni nuove. E, insieme, di distrarsi dalle incombenze della vita quotidiana. Verrebbe da dire: quando tu non puoi andare al museo, il museo viene da te.

Commenti