martedì, Febbraio 27, 2024

Varsavia-Kiev – Premier Morawiecki, dalla solidarietà dipendono delle vite umane

Il mondo affronta oggi una pandemia globale e bisogna dimostrare solidarietà e collaborazione perché da esse dipendono vite umane. Lo ha scritto il primo ministro polacco in un articolo pubblicato oggi dal settimanale ucraino “Dzerkalo Tyzhnia”.

Morawiecki ricorda che Polonia e Ucraina hanno preso tempestivamente misure per il contenimento della diffusione del coronavirus, misure che hanno cambiato la vita quotidiana dei loro cittadini. Grazie ad esse in entrambe le nazioni il numero dei contagi, dei pazienti ospedalizzati e dei morti è stato tenuto sotto controllo. Polacchi e ucraini “hanno reagito molto responsabilmente” alle restrizioni, e i rispettivi governi “hanno affrontato seriamente il problema economico”, in particolare della sicurezza sociale e della garanzia dei posti di lavoro.

Il premier polacco ha approfittato dell’occasione per lodare lo “scudo anti-crisi“, ovvero il pacchetto di misure economiche voluto dal suo governo per arginare la crisi, il quale non intacca i programmi sociali che negli ultimi 5 anni hanno migliorato il tenore di vita dei polacchi. “La Polonia è pronta a condividere la propria esperienza nella sfera strategica della vita socio-economica”.

La reazione dell’Unione europea alla minaccia rappresentata dal coronavirus ha un significato storico, perché definirà il futuro della società europea. “A mio parere l’epidemia ha messo l’Ue in una situazione in cui più che in altri casi ha bisogno di solidarietà. Oggi la solidarietà sta alla base del progetto europeo come arma nella lotta alla pandemia e trampolino collettivo per il ritorno al mercato unico.

Per ottenere ciò serve un quadro finanziario ambizioso e l’introduzione di modifiche alla disciplina di bilancio vincolante finora”, ha scritto Morawiecki. La solidarietà è necessaria a suo dire non soltanto all’interno dell’Unione, ma anche verso l’esterno. Per questo motivo Varsavia sostiene il pacchetto di assistenza da 3 miliardi di euro rivolto a 10 paesi limitrofi, tra i quali l’Ucraina, alla quale vengono destinati 1,2 miliardi di euro.

Come membro del gruppo di Visegrad, la Polonia ha proposto anche l’avvio di un programma intitolato “V4EastSolidarity” per i paesi del Partenariato orientale, per aiutare le categorie più a rischio: anziani, malati, lavoratori transfrontalieri. “Ci ricordiamo dei cittadini ucraini che risiedono e lavorano in Polonia. Sono una parte importante, senza la quale la crescita economica registrata nel corso degli ultimi anni sarebbe stata più bassa”, ha dichiarato il premier polacco. Morawiecki riporta il dato per il quale gli ucraini che vivono in Polonia sono circa un milione. Secondo i dati ucraini, la pandemia ha persuaso circa 175 mila di essi a rientrare in madrepatria. 

Varsavia – Premier Morawiecki annuncia le prima riaperture

Varsavia – Premier Morawiecki annuncia le prima riaperture

Varsavia – Brucia Parco Nazionale di Biebrza oltre 3 mila ettari in fumo

Leonardo Pietro Moliterni
Leonardo Pietro Moliterni
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles