Ultima Generazione imbratta la facciata del Senato a Roma

0
379
Ultima Generazione imbratta la facciata del Senato a Roma

Gli attivisti di Ultima Generazione imbrattano la facciata del Senato a Roma. Ferma condanna da parte del mondo della politica. “Non ci sono giustificazioni per chi offende le istituzioni”, ha affermato La Russa.

Roma: Ultima Generazione imbratta la facciata del Senato

Nuovo blitz degli attivisti di Ultima Generazione.  Dopo aver imbrattato opere d’arte, questa volta gli attivisti hanno lanciato vernice di colore rosso sulla facciata del Senato a Roma. Imbrattate alcune finestre oltre che un portone di palazzo Madama. Secondo quanto riferito, i carabinieri sono intervenuti immediatamente e hanno bloccato cinque attivisti di Ultima Generazione.

Il mondo della politica si dice indignata dal gesto compiuto dagli attivisti. “Nessun alibi, nessuna giustificazione per un atto che offende tutte le istituzioni e che solo grazie al sangue freddo dei carabinieri non è trasceso in violenza. Il Senato è stato vigliaccamente scelto perché a differenza di Palazzo Chigi, della Camera dei deputati e di altre istituzioni, non ha mai ritenuto fino ad ora di dover creare un’area di sicurezza attorno all’edificio. Ho convocato immediatamente per domani alle ore 15 il Consiglio di presidenza del Senato per ogni opportuna decisione“, ha affermato il presidente del Senato Ignazio La Russa.

Chi vandalizza un palazzo delle istituzioni pensando di difendere l’ambiente capisce poco. Chi giustifica i vandali che imbrattano dimostra di capire ancora meno”, ha invece detto Matteo Renzi. “La difesa dell’ambiente è una sfida seria, lanciare la vernice è un atto vandalico”, ha affermato il ministro degli Esteri Antonio Tajani. “Questi sono vandali, non attivisti. Per chi imbratta e danneggia opera d’arte, quadri, musei e monumenti storici serve una posizione esemplare, non prima di aver ripulito tutto e ripagato i danni”, ha affermato Matteo Salvini.  

Chi sono gli attivisti di Ultima Generazione?

Come si legge dal sito ufficiale, Ultima Generazione è una campagna italiana di disobbedienza civile nonviolenta che dal 2021 unisce semplici cittadine e cittadini preoccupati per il proprio futuro e per quello di chi verrà dopo di noi. Affermano di essere “l’ultima generazione” che può fare qualcosa per determinare il futuro dell’umanità. Rispetto ad altri gruppi che combattono per la stessa tematica, questi attivisti hanno creato clamore per via del loro modo di protestare. Il collettivo, che rifiuta la definizione di ambientalisti, è stato protagonista di numerose manifestazioni contro il cambiamento climatico. Nelle proteste hanno preso di mira opere d’arte, dalla Primavera di Botticelli agli Uffizi al quadro di Klimt a Vienna. Il collettivo è anche noto per bloccare le autostrade. L’obiettivo di Ultima Generazione è portare all’attenzione della comunità politica e sociale l’esigenza di interrompere gli investimenti in combustibili fossili e accelerare sulle rinnovabili, portando le emissioni di gas serra a zero entro il 2025 e l’istituzione di assemblee cittadine.


Leggi anche: Associazione Ultima Generazione si attacca alla Primavera