Svezia: non possiamo soddisfare le richieste turche su NATO

0
218
Svezia: non possiamo soddisfare le richieste turche su NATO

La Svezia è tornata a parlare della sua adesione alla NATO, che è stata ostacolata dalla Turchia. “Non possiamo soddisfare le richieste turche”, ha affermato il primo ministro della Svezia Ulf Kristersson. Ankara aveva chiesto a Stoccolma di estradare i ribelli curdi che vivono nel paese scandinavo.

Svezia e NATO: non possiamo soddisfare le richieste turche

Il primo ministro svedese Ulf Kristersson ha affermato che il suo paese è fiducioso che la Turchia, che per mesi ha bloccato la richiesta, approverà la sua domanda di adesione alla NATO, ma non soddisferà tutte le condizioni che Ankara a posto per il suo sostegno. “La Turchia ha confermato che abbiamo fatto quello che avevamo detto che avremmo fatto, ma vuole anche cose che noi non possiamo e non vogliamo dare”, ha detto Kristersson.

La Finlandia e la Svezia hanno firmato un accordo a tre con la Turchia volto a superare le obiezioni di Ankara alla loro adesione alla NATO. L’accordo prevedeva di consegnare i ribelli curdi che vivono nei paesi scandinavi ad Ankara. Tuttavia, a dicembre, la Corte Suprema svedese ha bloccato l’estradizione del giornalista turco in esilio Bulent Kenes, che è una richiesta chiave di Ankara per ratificare l’adesione di Stoccolma alla NATO. La Turchia ha accusato Kenes di essere coinvolto nel tentativo del 2016 di rovesciare il presidente Recep Tayyip Erdogan con un colpo di stato. La Turchia sta anche cercando di estradare 33 presunti combattenti curdi e sospetti di golpe dalla Svezia e dalla Finlandia.


Leggi anche: NATO: sì della Turchia all’ingresso di Svezia e Finlandia nell’Alleanza