Stanno sparendo parti del Kilimangiaro

0
365
Stanno sparendo parti del kilimangiaro

Stanno sparendo parti del Kilimangiaro. Sono andati persi grandi pezzi di ghiacciai a causa del cambiamento climatico. Il monte più alto del continente africano sta vivendo delle mutazioni ritenute irreversibili. Tra le “sette cime” del pianeta, questa montagna della Tanzania è sempre stata meta degli scalatori più intraprendenti. Seimila metri attraverso percorsi molto impegnativi. Sono proprio loro, gli arrampicatori, i primi a notare quali sono gli effetti del cambiamento climatico sulla natura.

Cosa ha scoperto Will Gadd? Che stanno sparendo parti del kilimangiaro

Il recordman di sport estremi ha assistito da vicino alla distruzione dei ghiacciai, a causa della crisi climatica. All’inizio del 2020, Gadd ha scalato la calotta glaciale del Monte Kilimangiaro. Forse per l’ultima volta in quanto zona ormai in via di scioglimento. “Parte del ghiaccio che ho scalato solo sei anni fa, nel 2014, è sparito”, ha dichiarato a CNN Sport. “È decisamente una montagna molto diversa. È stato emozionante raggiungere il ghiacciaio che volevamo scalare per renderci conto che oggi è impraticabile”.

Il famoso scalatore ha passato gran parte della sua vita sfidando la natura 

Con una spedizione dopo l’altra ha raggiunto i luoghi più freddi della terra. Ma questa volta vede il suo “habitat naturale” cambiare in modo irriconoscibile. Stanno sparendo parti del Kilimangiaro. Mentre il “suo” mondo sta cambiando, altri probabilmente vivranno tempi molto più difficili.

“Il ghiaccio nel kilimangiaro sta cambiando molto rapidamente” spiega Will Gadd. “Io perdo l’arrampicata sul ghiaccio in cima al Kilimangiaro, il mondo va avanti. Ma se pensiamo al contadino in Tanzania, lo scioglimento dei ghiacciai è un problema molto più grande per quella persona. Penso che sia importante mantenere questa prospettiva. Posso mostrare il cambiamento e spero che le persone pensino anche all’agricoltore, non solo allo scalatore di ghiaccio”.

Chiamato “eroe della montagna” dall’ONU, Will Gadd ha esplorato l’impatto del cambiamento climatico sulle montagne. Ha realizzato tutto quello che era possibile fare nel mondo dell’avventura. Anno dopo anno, continua a spingere sempre più in là i confini degli sport estremi.

Leggi il nostro articolo Marmolada: il ghiacciaio rischia di sparire entro il 2035

Commenti