Carpi – Cremonese 1-1

Nella 25a giornata di Serie B, allo stadio Sandro Cabassi va in scena il match tra Carpi e Cremonese.

Per quanto riguarda le formazioni, nel Carpi esordio da titolare per Di Chiara, che agirà a sinistra. Garritano nel tandem offensivo insieme a Melchiorri, GioricoSabbione i due mediani.
In casa Cremonese, Almici e Renzetti agiranno da terzini, Claiton farà coppia al centro della difesa con Canini. Alle spalle del duo ScamaccaScappini ci sarà Castrovilli. Croce a comporre la mediana con Cavion e Pesce.

Al 3′, prima fiammata del Carpi con Pasciuti: respinto il traversone a mezza altezza di Garritano, dalle retrovie sbuca il numero 19 che fa partire un piattone destro alto sopra il montante.
Al 7′, occasione Cremonese con Scappini: Cavion verticalizza per Scappini, che incrocia col mancino: il pallone lambisce la traversa e va sul fondo.
Al 14′ calcio di rigore in favore del Carpi per fallo di Castrovilli su Garritano. Giorico si presenta sul dischetto: non potentissima, ma ben piazzata la soluzione del numero 8 che però impatta sul portiere albanese Ujkan.Al 25′ la Cremonese ha l’occasione di andare in vantaggio con Scamacca che s’inserisce centralmente ma manca clamorosamente l’impatto con il pallone da due passi.
Al 32′ è proprio la squadra lombarda ad andare in vantaggio grazie a Scappini: il numero 19 si avventa sul cross di Renzetti e fulmina Colombi con una girata di mancino.

Nel secondo tempo, la Cremonese va vicino al raddoppio con Renzetti, ma trova l’opposizione di Colombi.
Al 71′ è però il Carpi a trovare il gol del pareggio con Melchiorri: grave errore in uscita di Cavion, il neo-entrato Malcore raccoglie palla e verticalizza istantaneamente per il numero 11, che supera Ujkani con un preciso tocco di punta.

Finisce 1-1 il match tra Carpi e Cremonese allo stadio Sandro Cabassi: decisivi Scappini e Melchiorri.

Pescara – Salernitana 1-0

All’Adriatico va in scena la sfida tra il Pescara – reduce da due sconfitte di fila contro Foggia e Perugia – e la Salernitana, sconfitta tra le mura amiche dal Carpi.

Per quanto riguarda le formazioni, consueto 4-3-3 per il Pescara di Zeman che lancia dal 1′ Yamga, con Capone che si accomoda in pachina. Sorpresa Gravillon al centro della difesa al posto di Campagnaro.
Inedito 3-5-2 per Colantuono: esordio da titolare per Monaco, torna a giocare dal 1′ Della Rocca. In attacco fiducia a Sprocati e Palombi.

La prima palla gol del match è per il Pescara al 17′: Pettinari tutto solo sulla destra mette al centro per Valzana che liscia clamorosamente la conclusione.
Al 30′, altra occasione per la squadra di casa: tocco di Carraro, Pettinari calcia da pochi passi trovando la deviazione di Radunovic.

All’80’, i delfini trovano il gol con Brugman: punizione ficcante dell’uruguaiano che beffa Radunovic sul suo palo con un tiro a giro molto potente. Sesto gol stagionale per il capitano del Pescara.

Allo stadio Adriatico finisce 1-0 tra Pescara e Salernitana: successo importantissimo in chiave play-off per la squadra di Zeman.

Bari – Frosinone 1-0

Allo stadio San Nicola va in scena la sfida tra Bari e Frosinone, big match della 25a giornata di Serie B.

Nelle formazioni, Grosso si affida al 4-3-3, con il terzino Anderson schierato nei tre d’attacco, dove il centravanti è Kozak.
Longo non cambia le carte in tavola: spazio al 3-4-1-2 e largo agli stessi undici che hanno giocato nella scorsa sfida di campionato col Pescara.

Al 2′ occasione Frosinone con Daniel Ciofani: su lancio di Maiello quasi e approfitta il giovane centravanti, il cui destro è però smorzato da Gyomber.
Al 7′ si rende pericoloso il Bari con Kozak: contropiede velocissimo dei pugliesi, con Sabelli che scatta in avanti e serve il compagno in area di rigore. Intervento in scivolata di Ariaudo a chiuderlo, premiato anche dal rimpallo.

Il 1° tempo si chiude con il punteggio di 0-0:  Bari e Frosinone non si sono fatte male.

Al 63′ sono i pugliesi ad andare in vantaggio con Kozak: grande girata aerea del centravanti ceco, che riesce ad impattare di testa il corner e a trafiggere Bardi.Prova il Frosinone a riaprire la partita: al 70′ ciociari pericolosi con Chibsah, che colpisce al volo sulla ribattuta aerea di Gyomber. Grande potenza ma zero precisione: sfera altissima sopra la traversa.

Il Bari si impone al San Nicola grazie al gol di Kozak a metà ripresa: dopo il triplice fischio attimi di tensione in campo, ma per i giocatori di casa può scattare la festa.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here