Empoli – Brescia 1-1
Nel ventesimo turno di Serie B, al Castellani si sfidano Empoli e Brescia.
In casa toscana c’è attesa per l’esordio in panchina di Andreazzoli subentrato a Vivarini dopo il pareggio contro la Cremonese.
Un punto nell’ultima uscita anche per le ‘Rondinelle‘, che cercano il colpo grosso contro gli azzurri.

Per quanto riguarda le formazioni, in casa Empoli confermate le previsioni della vigilia, con Zajc sulla trequarti, Krunic e Bennacer in mediana ai lati di Castagnetti. SimicVeseli la coppia centrale, resta in panchina Romagnoli.
Nel Brescia riprende un posto nella retroguardia a tre Meccariello, coadiuvato da Somma e Coppolaro. Riproposti Cancellotti e Furlan sulle corsie, Bisoli e Ndoj in mediana. Chance da titolare per Machin, davanti i soliti Torregrossa e Caracciolo.

Al 9′ prima chance della partita con Caputo: traversone al bacio di Pasqual, stacco imperioso del centravanti dell’Empoli, che di testa spedisce a lato non di molto.
Al 29′ si sveglia anche il Brescia con Torregrossa: Furlan prolunga per il numero 7, che dopo un meraviglioso controllo a seguire fa partire un sinistro che si perde sull’esterno della rete.

Termina la prima frazione, Empoli e Brescia fanno ritorno negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0.

All’inizio della ripresa passa subito in vantaggio l’Empoli con ZajcDonnarumma chiude uno scambio con Krunic con un colpo di tacco, il bosniaco serve nel cuore dell’area il numero 6, che di prima fulmina Minelli con una zampata di destro.
Al 57′, ancora occasione per gli azzurri: sguscia via Caputo che prova a servire da due passi Donnarumma. Nel tentativo di anticiparlo, Coppolaro devia verso la propria porta, provvidenziale Minelli, che si rifugia in corner con un riflesso.
5 minuti più tardi ci prova Caracciolo: contropiede rapido dei lombardi, Torregrossa trova l’Airone, che dopo un movimento astuto incrocia il destro, la sfera lambisce il palo.
Al 79′ pareggio del Brescia con Torregrossa: dalla destra Bisoli scarica un traversone basso, il numero 7 in spaccata anticipa tutti e gonfia il sacco, facendo 1 a 1.

Novara – Perugia 1-1

Allo stadio Piola va in scena la sfida tra Novara e Perugia, valevole per la 20a giornata di serie B.

Per le formazioni, Corini mantiene la difesa a 3, ma schiera anche 3 attaccanti con Di Mariano e Da Cruz a lato di Maniero.
Breda ripropone il suo 4-4-2, dotato ancora di doppio centravanti di peso per le presenze di Cerri e Di Carmine.

Al 15′ pericolosi gli umbri con Buonaiuto, risponde Montipò: l’esterno mancino devia con il tacco il traversone proveniente dalla sinistra, servito da Belmonte. Tiro molto pericoloso, che chiama alla risposta in tuffo il portiere di casa.

Il primo tempo si chiude sul punteggio di 0-0: match privo di emozioni quello andato in scena a Novara.

Nella seconda frazione, i padroni di casa vanno immediatamente in vantaggio con Maniero: subito Chajia – subentrato a Da Cruz all’intervallo – decisivo, scarta Belmonte sulla destra e serve un bel cross al centro, sul quale il numero 30 arriva a battere di testa in maniera sporca ma efficace.
Al 57′ ancora Novara pericoloso con Di Mariano: strepitosa discesa che parte da sinistra verso il centro, destro in corsa e montante superiore della porta colpito in pieno.
Al 79′ la pareggiano gli umbri con Cerri: stupenda cavalcata di Del Prete e traversone sul secondo palo, il numero 27 svetta su Golubovic e batte Montipò.

Novara e Perugia si spartiscono il piatto anche nella ripresa, segnando una rete ciascuna e concludendo così la contesa sul risultato finale di 1-1.

Spezia – Avellino 1-0

Allo Stadio “Alberto Picco” di La Spezia va in scena l’incontro SpeziaAvellino, valevole per la 20ª giornata della Serie B.

Lo Spezia Calcio, terza forza del campionato cadetto e reduce dal successo per 2-0 contro la Pro Vecelli, schiera un 4-3-1-2 con la coppia di attacco GranocheMarilungo.
I campani, dopo aver pareggiato 1-1 contro l’Ascoli, optano per un 4-3-3 con mister Novellino che sfoggia il trio d’attacco MolinaCastaldoBidaoui.

Al 12′ subito in vantaggio Lo Spezia con Marilungo: il numero 39 riceve palla da Pessina, e calcia a rete di prima intenzione. Il tocco di esterno destro in corsa è un delizioso pallonetto che trafigge l’estremo difensore dell’Avellino, Radu, nell’angolino basso alla destra della porta avversaria.

Nel 2° tempo, viene annullato un gol all’Avellino per un presunto fallo di Castaldo sul nascere dell’azione che porta alla rete.

Lo Spezia vince per 1-0 contro i campani, inanellando la terza vittoria consecutiva. A decidere l’incontro in favore degli Aquilotti è stata la rete messa a segno al 12′ da Guido Marilungo.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here