Dopo essersi aggiudicato i diritti tv del prossimo campionato del mondo di Russia 2018, l’amministratore delegato di Mediaset ,Pier Silvio Berlusconi, ha espressamente dichiarato di voler coinvolgere l’ex capitano della Roma, Francesco Totti, nel progetto dei mondiali .

Mi piaceva come calciatore e mi sarebbe piaciuto anche vederlo al Milan, ha carica umana e grande simpatia. Sarebbe davvero bello averlo come commentatore e seconda voce».
Berlusconi junior commenta così l’intenzione di una possibile collaborazione con uno che di calcio e di mondiali se ne intende altamente.

E poi continua, “Spiace che non ci sia l’Italia, ma per quanto riguarda gli ascolti l’impatto della Nazionale in passato è stato per sole tre partite, molto relativo. Il fatto di avere ben tutte le partite visibili in chiaro darà invece una bella spinta“.
In termini di economia e mercato, la ricchissima e prestigiosa azienda italiana, con sede a Cologno Monzese, è certa di poter raggiungere apici mai del tutto neanche sfiorati. Pur senza la nazionale azzurra, l’audience e i vari ricavi pubblicitari sembrano, dunque, assicurati.

Un abbondante investimento, seppur non ufficialmente rivelato, lascia in ogni caso ben sperare il Biscione che, per la prima volta , trasmetterà tutti quanti i match dell’esordio fino all’ambita finale prevista per i primi giorni di luglio.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here