Regno Unito vs UE: guerra commerciale alle porte?

0
568

La disputa tra il Regno Unito e l’UE sui controlli sulle salsicce e altri alimenti refrigerati inviati dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord si è aggravata. Il Regno Unito sta valutando l’estensione unilaterale dei periodi di grazia ai sensi del protocollo dell’Irlanda del Nord. Il ministro della Brexit ha detto a Bruxelles che le minacce di guerra commerciale non si laveranno con gli elettori.

Regno Unito e la disputa con l’UE: minacce di ritorsioni commerciali?

L’ex ministro degli affari europei francese Nathalie Loiseau ha avvertito che l’UE ha il potere di imporre quote sulle esportazioni britanniche. Questo accadrà se continua a prendere decisioni unilaterali sul protocollo dell’Irlanda del Nord. Così Lord Frost ha dichiarato: “Ulteriori minacce di azioni legali e ritorsioni commerciali da parte dell’UE non semplificheranno la vita agli acquirenti di Strabane. Inoltre non andrà a vantaggio della piccola impresa di Ballymena che lotta per procurarsi i prodotti dal loro fornitore a Birmingham”. Il tenore della dichiarazione di Frost sottolinea la sbiadita speranza di un eventuale accordo di svolta sugli assegni. Questi infatti, osteggiati dai sindacalisti hanno portato alla violenza in Irlanda del Nord a Pasqua .

L’estensione dei periodi di garanzia

Pare che il governo del Regno Unito stia valutando di estendere unilateralmente i periodi di grazia previsti dal protocollo che danno alle imprese dell’Irlanda del Nord il tempo di adattarsi alle nuove regole. Ciò vale anche per l’importazione di carni refrigerate come salsicce, bocconcini di pollo e carne macinata dalla Gran Bretagna. I periodi di grazia scadranno a fine giugno ma pare che Johnson stia valutando di estenderli. Questo a fronte della mancanza di progressi verso un nuovo accordo su circa 30 questioni relative ai controlli su animali, merci e medicinali.

“Delirio paranoico”: Pechino esaspera la decisione degli USA

Le minacce di guerra commerciale

Loiseau ha dichiarato che se il Regno Unito continua a violare il protocollo, potrebbero essere necessarie tariffe e quote progettate per regolare l’importazione di merci nell’UE aumentando il prezzo e ponendo un limite ai numeri. “Non vogliamo raggiungere questo“, ha aggiunto. “Ma ti avvertiamo: hai firmato un accordo, devi attuarlo, altrimenti ci sono misure che possiamo adottare per proteggere il nostro mercato unico… È in gioco la reputazione internazionale del Regno Unito“. George Eustice, il segretario per l’ambiente, ha descritto la minaccia di un “divieto assoluto” di bocconcini di pollo e salsicce inviati dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti come “folle”.

Regno Unito vs UE: qual è la posizione dell’ Irlanda del Nord?

Le imprese dell’Irlanda del Nord chiedono a entrambe le parti di fermare un “gioco di colpa” della Brexit e fornire soluzioni urgenti per porre fine alle crescenti tensioni sui controlli su cibo e merci che attraversano il Mare d’Irlanda nella regione. Il protocollo è stato estremamente controverso in Irlanda del Nord. Questo infatti ha contribuito alle violenze durante la Pasqua e alle crepe nel partito unionista democratico, che sta ufficialmente facendo una campagna per la sua demolizione.