PlayBooks: il magazine della Rai dedicato al mondo dell’editoria

0
425
PlayBooks

È sempre utile e importante cercare di avvicinare le persone al mondo dell’editoria. In particolare in un Paese come l’Italia. D’altronde, la storia letteraria italiana è una delle più ricche. Ancora oggi sono molti gli autori italiani che meritano di essere letti e scoperti. Al tempo stesso, però, è importante anche far conoscere scrittori stranieri. Insomma, lo scopo dovrebbe essere quello di far conoscere nuovi libri, autori e il mondo dell’editoria. E PlayBooks vuole raggiungere proprio questo obiettivo.

Cosa c’è da sapere su PlayBooks?

PlayBooks è un’iniziativa firmata Rai nata nel 2020. Il primissimo episodio è infatti uscito il 3 luglio 2020. Lo scopo è quello per l’appunto di avvicinare le persone al mondo dell’editoria e alle novità librarie. Per il momento sono disponibili due stagioni ed entrambe hanno avuto come conduttore Vittorio Castelnuovo. Gli episodi escono una volta alla settimana e si possono trovare sul sito RaiPlay. Questa iniziativa si affianca ad altri magazine digitali, quali PlayMag e Play Digital. Ogni episodio vede inoltre la presenza di un ospite d’eccezione. Perché però si torna a parlare di PlayBooks? Perché il programma sta per tornare. Domani 20 maggio verrà infatti pubblicato il primo episodio della terza stagione. Una stagione piena di novità e che allieterà il pubblico con nuovi ospiti, un nuovo format e anche una nuova conduttrice. Vediamo ora un po’ più nel dettaglio le novità.


Feltrinelli Education: in arrivo dal 13 maggio quattro nuovi incontri


Le novità della terza stagione

Vittorio Castelnuovo condurrà anche la terza stagione di PlayBooks, ma non sarà da solo come nelle stagioni precedenti. La conduzione è infatti affidata anche a Ilaria Gaspari, scrittrice e filosofa. Anche in questa stagione cambierà il set. Se la prima ha avuto come set il Tevere, la seconda un Club House, la terza avrà invece come set lo studio virtuale di Teulada. È proprio in questo studio che avverranno le interviste di Castelnuovo agli ospiti, mentre Gaspari lavorerà in set esterni. Anche la struttura del programma è destinata a cambiare. Non solo interviste dunque, che oltretutto saranno un contenuto extra, ma anche tante rubriche e argomenti di varia natura. Non si parlerà quindi del libro solo nel senso classico del termine. Ogni forma di scrittura e lettura troverà il suo spazio negli episodi di PlayBooks, la cui durata sarà di circa quindici minuti.