Ospedale da campo a Cremona: nuovi 60 posti letto

0
991

“Necessario aiutare Cremona, è tra le più colpite”

Direttore sanitario Kelly Suter

Le tante segnalazioni e richieste mandate nei giorni scorsi da sindaci e qualche consigliere regionale a Regione e Governo iniziano a dare qualche frutto.

Un dono necessario da parte della Onlus americana Samaritan’s Purse per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Arrivano i rinforzi anche a Cremona: l’aiuto da parte dei militari americani.
La sola provincia conta 941 contagiati., di cui 431 concentrati nel capoluogo.

Inizia pochi giorni fa l’allestimento dell’ospedale da campo nel parcheggio dell’ospedale Maggiore della provincia.
L’ospedale da campo sarà operativo a partire da venerdì 20 marzo.

«Speriamo di aver l’ospedale pronto per venerdì, ci sono però diversi fattori da tenere in considerazione. Se tutto va come sta andando – ha spiegato il direttore sanitario Kelly Suter – venerdì o al massimo sabato saremo pronti. Ci sarà un sistema di filtraggio dell’aria tra l’interno e l’esterno delle tende»

La struttura avrà 64 posti letto, di cui otto di terapia intensiva.
In totale saranno allestite 15 tende, a cui si aggiungerà un’unità per il triage e l’accoglienza dei pazienti.
Gli operatori saranno 60 tra medici di primo e secondo livello e sanitari.
Il materiale, donato dalla Onlus della chiesa evangelica, è arrivato dagli Stati Uniti ieri sera con un volo atterrato all’aeroporto Catullo di Verona.

L’aeronautica militare, su richiesta del comando operativo di vertice interforze, ha assicurato i supporti logistici necessari ad accogliere e trasferire personale e oltre 20 tonnellate di materiale e attrezzature a Cremona.

L’attività verrà svolta in coordinamento con l’ospedale Maggiore di Cremona con cui ci sarà «la condivisione delle cartelle cliniche dei pazienti» e che invierà al team di medici e infermieri statunitensi i malati positivi al Covid-19 dopo aver effettuato il triage. L’ospedale di Cremona, inoltre, interverrà con l’eventuale fornitura dei farmaci che quello da campo non avrà a disposizione perché non in commercio sul mercato americano.

Crema

Su iniziativa in questo caso del ministero della Difesa, sarà allestito anche a Crema un ospedale da campo ed arriverà un’ulteriore dotazione di operatori sanitari a rinforzo dalla Cina.
Una squadra di 25 medici e 12 infermieri sono atterrati a Malpensa dalla Cina nelle scorse ore.

Il personale cinese potrebbe essere ospitato in gran parte dalla Caritas: «Abbiamo messo a disposizione circa 25 posti letto nella struttura diocesana di via Medaglie d’Oro» ha spiegato il vescovo Daniele Gianotti.

Insieme ai tecnici comunali, la direzione dell’ospedale e la Prefettura stiamo affrontando gli aspetti di ordine logistico, che riguardano sia la collocazione del prefabbricato nel parcheggio dell’ospedale, sia l’ospitalità di medici ed infermieri.

A tale proposito non ci sono ancora decisioni di alcun genere.