mercoledì, Giugno 19, 2024

Ondata di calore estremo in Argentina: forti temporali devastano la zona

Meteo ARGENTINA: ondata di calore estremo. Temporali devastatori. Si prova ad attenuarli con i missili. Ondata di caldo estrema in Argentina, la causa è tra le varie, anche La Niña. Nell’ovest del Paese i temporali sono però causa di tremende grandinate, e si cerca di attenuarle con il lancio di missili.

In Argentina la circolazione atmosferica continua ad essere bloccata in modo anomalo. Per intenderci, non ci sono variazioni significative, e in questa fase è il caldo estremo a interessare ampie aree del Paese, specie nelle Pampas, ed in genere le aree interne, con temperature anche di oltre i 45°C. Si è formato quel tipico anticiclone che vediamo anche in Europa d’Estate, il quale comprime l’aria nei bassi strati, surriscaldandola.

Tuttavia, in talune aree si sviluppano condizioni di instabilità che poi sono causa di temporali devastanti, in particolare associati a grandine di grosse dimensioni, vento di tempesta, nubifragi. In Argentina interna milioni di ettari di terreno sono coltivati, ed il meteo estremo compromette i raccolti. E se contro il caldo poco si può fare, per la grandine, il servizio meteo dispone di una flotta di aerei antigrandine, che quotidianamente bombardano le nubi con razzi (missili) contenenti sostanze che dovrebbero frantumare i grossi chicchi di grandine, o attenuare l’intensità delle tempeste.

Allerta Wind Chill in Usa: divisa fra gelo, neve, alluvioni e tornado

Oggi il primo impatto del Ciclone Tiffany sull’Australia

Tali pratiche sono diffuse in molte nazioni del Mondo. Ma torniamo al caldo, questa condizione meteo è comune d’estate durante un evento di La Niña come quello in atto, che favorisce situazioni ideali per il verificarsi delle ondate di calore anche da record in Argentina. Le proiezioni prospettano un cambiamento del tempo temporaneo nella regione di Buenos Aires, con un calo del caldo.

Mentre, potrebbe nuovamente intensificarsi l’instabilità atmosferica nell’ovest, in prossimità della catena delle Ande, da dove poi si vanno ad innescare verso le pianure i terribili temporali. Tra le province maggiormente colpite dai temporali c’è quella di Mendoza, dove si concentra un’area ad elevata attività agricola, che costantemente viene monitorata per il sempre alto rischio di temporali con grandine. Da qui ogni giorno partono aerei per bombardare le nubi.

Fonte: Meteo Giornale

Leonardo Pietro Moliterni
Leonardo Pietro Moliterni
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles