Nocera Inferiore (Salerno) – Muore neonata per denutrizione: procura avvia indagine

0
212

Una neonata di 29 giorni è deceduta ieri nella Terapia Intensiva dell’ospedale di Nocera Inferiore (in provincia di Salerno) a seguito di una grave denutrizione; era stata accompagnata dai genitori venerdì scorso, già in condizioni disperate.

La Procura locale ha avviato una inchiesta; la madre avrebbe avuto problemi nell’allattamento ma si sarebbe rivolta ai medici quando era già troppo tardi. Una neonata di 29 giorni è deceduta ieri, giovedì 3 dicembre, nell’ospedale di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, a seguito di una grave denutrizione: la madre avrebbe avuto problemi nell’allattamento ma avrebbe chiesto aiuto soltanto quando era ormai troppo tardi.

La piccola era stata portata in ospedale dai genitori, una giovane coppia di Angri, una settimana prima, il venerdì precedente, già in condizioni disperate. I medici hanno fatto il possibile per salvarla, era stata ricoverata nella Terapia Intensiva neonatale ma tutti gli sforzi si sono rivelati vani: ieri il suo cuore ha smesso di battere. Sul decesso è stata aperta un’inchiesta.

Le indagini sono affidate ai carabinieri, coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore e dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno; i militari hanno acquisito le cartelle cliniche della bambina e stanno cercando di ricostruire cosa è successo nei giorni precedenti il ricovero. La piccola era la primogenita della coppia.

Stando a quanto ricostruito la piccola, che non avrebbe avuto particolari problemi di salute alla nascita, non era stata nutrita a sufficienza. Nonostante la bambina avesse già manifestato i primi sintomi la madre avrebbe avrebbe aspettato diversi giorni prima di rivolgersi ai medici per chiedere aiuto, per motivi che attualmente restano da accertare.

Al momento dell’arrivo in ospedale la neonata era già in condizioni critiche, in midriasi fissa, ovvero le pupille non reagivano agli stimoli della luce, e i parametri vitali erano fortemente compromessi; situazione probabilmente conseguente a una forte denutrizione, visto che la piccola, a 30 giorni, pesava meno di quando era nata. La madre avrebbe riferito di non essersi resa conto dei problemi nell’allattamento e di averla tenuta al seno costantemente.

La coppia avrebbe quindi portato la bambina in ospedale soltanto quando le sue condizioni erano già disperate; i medici erano riusciti a stabilizzare le sue condizioni nella Tin ma ieri mattina c’era stato un altro brusco peggioramento che aveva quindi portato al decesso. La Procura di Nocera Inferiore ha disposto il sequestro della salma per effettuare l’autopsia.

I genitori al momento non risultano indagati. “Una notizia che sconvolge nel profondo una intera comunità, che piange con tanta sofferenza nel cuore un piccolo angelo di solo un mese ha detto il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli qualsiasi parola non può esprimere un dolore simile.

Possiamo solo  pregare per questa anima innocente e restare uniti nel lutto. Riposa in pace, piccola. Angri non ti dimentica”.

Commenti