sabato, Aprile 13, 2024

Nissan GT-R dice addio al mercato dell’Europa

Gli appassionati di auto sportive giapponesi perdono un’altra icona. Dopo l’annuncio di Subaru di non sviluppare una versione STi della WRX, arriva la Nissan che dichiara che la GT-R R35 non sarà più importata in Europa. L’iconica supercar non è più omologabile secondo gli standard del Vecchio Continente, ed il calo delle vendite non giustifica più eventuali modifiche per restare al passo. In Europa la Nissan non importerà più alcun modello sportivo, essendo che la nuova Z è destinata principalmente al Nord America.


Nissan GT-R T-Spec: versione brillante, dentro e fuori


Nissan GT-R, niente più Europa: cosa è successo?

Il problema sta nello scarico, ma per una volta non è una questione di emissioni. L’Unione Europea sta rivedendo tutte le normative per l’auto, ivi compresa la contestatissima Euro 7 sulle emissioni. Nel 2016 l’UE ha approvato il regolamento 540/2014, che prevede una tabella di marcia per ridurre il limite di rumorosità nei prossimi anni. Lo step finale è per il 2026, quando il limite sarà abbassato a 68 dB. Si tratta di un limite già stringente per le auto tranquille, figuriamoci per le supercar! In casa Nissan hanno fatto due conti, concludendo che non valeva la pena di investire molti soldi per adeguare una vettura vecchia ad uno standard così rigido. Il progetto R35 della GT-R è infatti risalente al 2009, con una rivisitazione pesante che è del 2017. Tra le altre cose, le vendite di “Godzilla” (nomignolo dato dagli statunitensi a questa possente giapponese) stanno scemando: nel Regno Unito sono state piazzate solo 80 vetture in tutto il 2021. In UK si sta verificando la stessa situazione del continente, in quanto Londra ha deciso di seguire gli stessi standard UE. Alla faccia della Brexit!

Gamma de-sportivizzata

Le cattive notizie per i nissanisti più dinamici non finiscono qui. Infatti, il costruttore ha annunciato che non importerà la nuova 400Z, la coupè che prende il posto della ormai preistorica 370. Dotata di un nuovo motore V6 biturbo, l’erede spirituale delle leggendarie Datsun eroga 400 CV, e potrà disporre anche del cambio manuale. Ma tutta questa libidine è riservata agli Stati Uniti, dove il mito delle Datsun è forte ancora oggi. L’Europa rimane a bocca asciutta, soprattutto perché non ci sono altri modelli sportivi nella gamma a disposizione. Che l’Unione si sia fatta prendere troppo la mano in materia di normative anti-questo e anti-quello?

Riccardo Trullo
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles