Missionari americani rapiti da gang in Haiti

0
199

Un gruppo di 17 missionari americani, di cui fanno parte anche alcuni bambini, è stato rapito ad Haiti. Stavano tornando a casa dalla costruzione di un orfanotrofio nella capitale Port-au-Prince, ha detto Christian Aid Ministries. Secondo il New York Times, sono stati rapiti da un autobus diretto all’aeroporto.

Come si è saputo del rapimento dei missionari americani?

Un messaggio vocale inviato a diverse missioni religiose diceva: “Questo è uno speciale avviso di preghiera. Pregate che i membri della banda giungano al pentimento“. Haiti ha visto un’impennata nel numero di rapimenti da parte di bande dopo che il presidente Jovenel Moïse è stato assassinato nella sua casa a luglio. Un portavoce del governo degli Stati Uniti ha dichiarato all’agenzia di stampa AP: “Il benessere e la sicurezza dei cittadini statunitensi all’estero è una delle massime priorità del Dipartimento di Stato“. Il NY Times afferma che parti della capitale sono ora così pericolose che molti residenti sono fuggiti e pochi pedoni ora si avventurano fuori durante il giorno.


Migranti haitiani al confine USA: iniziate le espulsioni
Preoccupazione per Haiti: le ONG aiutano?
Haiti: rapiti due medici in mezzo al disperato bisogno negli ospedali
Non c’è pace per Haiti: prima il terremoto ora la tempesta Grace