Milleproroghe: entra il bonus psicologo

0
425

Milleproroghe: il sostegno alla salute mentale sarà inserito nel decreto in discussione in Parlamento. A confermarlo è stato il ministro della Salute Roberto Speranza. Il testo dovrebbe essere presentato oggi: si parla di un intervento di 20 milioni di euro, erogato sotto forma di voucher in base all’Isee.

Milleproroghe: il bonus per l’assistenza psicologica sta per arrivare

Dopo la bocciatura nella legge di bilancio a dicembre, la proposta è adesso destinata a essere inserita all’interno del decreto Milleproroghe e sembra aver ottenuto il supporto del governo. Assegno unico, e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate.

Bonus psicologico, è confermato?

A confermarlo è stato il ministro della Salute Roberto Speranza: “Il grande tema della salute mentale è decisivo: un ambito è il bonus di assistenza psicologica, ci stiamo lavorando e già nel Milleproroghe daremo un primo segnale che va in questa direzione”.

Pandemia: stress cresce ma tagliano il bonus psicologia

Le misure previste nel Milleproroghe

Speranza ha spiegato che “il bonus probabilmente ci sarà per l’assistenza psicologica ma attenzione a pensare che col bonus risolviamo i problemi, perché c’è bisogno di più risorse per l’assistenza territoriale e psicologica con una azione sistemica. Il bonus è un segnale”. Secondo le indiscrezioni finora circolate, il bonus dovrebbe essere finanziato inizialmente con un budget intorno ai 20 milioni di euro. La battaglia sui fondi però non è conclusa: le forze politiche infatti chiedono uno stanziamento superiore.

Milleproroghe: le risorse stanziate

Le risorse stanziate saranno destinate in parte a finanziare il bonus, in parte a rafforzare la rete dei consultori e delle strutture che sul territorio si occupano di salute mentale. Probabilmente il ‘bonus psicologo’ sarà erogato sotto forma di un voucher, a cui sarà possibile accedere in base all’Isee. Il modello di funzionamento sarebbe quello dell’assegno unico. Il voucher potrebbe essere di 200€: per i redditi inferiori ai 15mila euro sarebbe erogato interamente, mentre per quelli fino a 45mila euro la cifra andrebbe a scalare.

Nel frattempo, le regioni si sono autogestite

In attesa dell’intervento del governo, c’è chi si è mosso in autonomia. Il Lazio ha stanziato 10,9 milioni di euro. Per il potenziamento fino al 2025 di servizi territoriali e il supporto e l’assistenza presso le scuole, dedicati alla tutela della salute mentale. E nella stessa direzione hanno annunciato interventi la Lombardia, l’Emilia-Romagna e la Campania.

È stata anche creata anche una petizione online: “Sono state raggiunte e superate le 300mila firme, adesso questa spinta deve tradursi nella realizzazione del bonus che sta facendo il suo cammino in Commissione nel Milleproroghe”, ha scritto su Twitter il deputato del Pd Filippo Sensi.