L’uragano Grace uccide 9 persone mentre attraversa il Messico orientale

0
502
Grace uccide 9 persone

Grace uccide 9 persone mentre attraversamento del Messico orientale, portando piogge torrenziali e forti venti e causando interruzioni di corrente e inondazioni.

L’uragano Grace ha causato la morte di almeno otto persone, tra cui cinque bambini della stessa famiglia, mentre attraversava il Messico orientale causando inondazioni, frane e danni a case e attività commerciali. La tempesta ha colpito il Messico per la seconda volta vicino a Tecolutla nello stato di Veracruz come una grande tempesta di categoria tre con venti di 200 km/h.

In seguito svanì mentre si spostava nell’entroterra sugli altopiani centrali, ma non prima di aver causato danni estesi. Nella capitale dello stato di Veracruz, Xalapa, le strade sono state trasformate in fiumi fangosi e marroni. Sette persone sono morte lì e un’altra nella città di Poza Rica, ha detto il governatore di Veracruz Cuitlahuac Garcia in una conferenza stampa.

Le vittime includevano una madre e cinque dei suoi figli, che sono stati sepolti quando una collina è crollata sulla loro piccola casa. “Ho sentito un botto sul tetto e sono uscito a guardare”, ha detto il padre Adan Moreno, che ha assistito alla tragedia. “Ho sentito la terra crollare. La collina è stata spazzata via ed erano tutti laggiù – mia moglie e sei figli”, ha detto all’AFP, con la voce rotta.

Ha scavato nel fango con l’aiuto dei parenti ma solo un bambino è stato tirato fuori vivo. Sua moglie e altri cinque figli, tra cui una bambina di due settimane, non sono sopravvissuti. Le strade di Tecolutla, che ospitano circa 24.000 persone, erano disseminate di alberi caduti, insegne e pannelli del tetto. Molte case della regione sono rimaste senza elettricità.

Henri è adesso un uragano: e punta su New York

Uragano Grace tocca terra nello stato di Veracruz: morti e distruzione

Allerta per la tempesta Henri: allarme anche a New York potrebbe diventare Uragano

Secondo il National Hurricane Center (NHC) degli Stati Uniti, la grazia si è dissipata mentre si muoveva nell’entroterra, inzuppando Città del Messico, ma potrebbe trasformarsi in un nuovo ciclone la prossima settimana nel Pacifico. Le autorità messicane sono rimaste in allerta per la minaccia di straripamenti di fiumi e frane, soprattutto a Veracruz.

Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime. Quasi 8.000 membri della protezione civile, soldati e addetti all’elettricità erano stati messi in standby pronti ad affrontare le conseguenze della tempesta, ha detto venerdì sera. Le autorità dello stato di Veracruz hanno affermato di aver preparato 200 rifugi anti tempesta e hanno esortato i residenti a nascondersi in luoghi sicuri.

Hanno chiuso la maggior parte delle autostrade a Veracruz, che è attraversata da numerosi fiumi. In preparazione alla tempesta, i lavoratori lungo la costa hanno sbarrato le finestre per proteggere i negozi, i pescatori hanno portato le loro barche a terra e i residenti hanno messo al sicuro le loro case dopo aver fatto scorta di cibo in scatola e acqua.

“Passeremo molti giorni senza pescare, quasi una settimana”, ha affermato Isabel Pastrana Vazquez, capo della federazione delle cooperative di pesca di Veracruz. “Circa 35.000 pescatori saranno colpiti perché non possiamo uscire”, ha detto. A Casitas, una piccola cittadina turistica sulla costa, il pescatore Domingo Hernandez ha detto che il tetto della sua casa è stato strappato.

“L’intera scotta è stata spazzata via. Ero lì con in mano”, ha detto, esprimendo sollievo che anche la sua barca non sia stata danneggiata. L’uragano aveva già colpito la penisola messicana dello Yucatan all’inizio della settimana, costringendo migliaia di turisti a rannicchiarsi nei rifugi, ma senza perdite di vite umane.

Fonte: National Hurricane Center (NHC)