venerdì, Giugno 21, 2024

Leonardo Da Vinci: le sue opere arrivano perfino a Bangkok

Proprio come nella canzone di qualche estate fa, in questi giorni il genio di Leonardo Da Vinci viaggia alla velocità della luce da Roma a Bangkok. Per le città italiane è chiaramente più che normale avere esposte delle opere di uno dei più grandi geni che la nostra terra abbia mai partorito (forse IL più grande, se si considera l’enorme impatto avuto sia nelle discipline umanistiche che in quelle scientifiche), ma nella città asiatica questa è la prima volta in assoluto in vengono esposte alcune delle sue opere. Anche questa mostra, come le svariate altre diffuse in Italia ed in Europa in questi mesi, viene messa in scena per un motivo preciso: celebrare i 500 anni dalla sua morte.

C’è una differenza, però, fra le mostre italiane di Leonardo Da Vinci e quella di Bangkok: nei nostri musei abbiamo la fortuna di poter ospitare molte delle opere originali di Leonardo, o comunque modelli in legno tratti dai suoi progetti originali, ma non era certo possibile trasportare delle opere così antiche e delicate per così tanti kilometri, ragion per cui si è dovuto optare ad una modalità più tecnologica. Ad essere mostrate a Bangkok saranno infatti 17 copie digitali di alcune fra le più belle opere artistiche di Leonardo, riproduzioni molto fedeli alle originali nei più piccoli dettagli che permetteranno di esportare le sue creazioni in luoghi dove non sarebbero mai potute arrivare altrimenti.

Bangkok, in realtà, non è la prima città asiatica ad ospitare questa particolare collezione di opere di Leonardo Da Vinci: prima di arrivare in Thailandia, lo stesso progetto aveva già portato quest’arte digitale in Malesia, Georgia e Cina, e prima ancora di arrivare in Asia era passato per Varsavia. In questo modo il genio di Leonardo ha potuto superare confini che nemmeno lui stesso avrebbe probabilmente mai pensato di varcare, e tutto grazie ai progressi della tecnica: un risultato di cui sarebbe sicuramente fiero.

Leonardo Da Vinci: le mostre presenti in Italia

Come già accennato, i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci hanno portato a svariate mostre anche qui in Italia: a maggio, ad esempio, Milano ne ha ospitata una relativa principalmente al suo genio tecnico presso la Galleria Vittorio Emanuele, mentre attualmente è in corso a Roma in Piazza Della Cancelleria, sempre dedicata in primis al suo genio tecnico. Un’altra mostra è attualmente presente presso il Museo della Scienza di Milano, ed i progetti analoghi non si fermano qui.

“Leonardo Da Vinci – I volti di un genio” a Catania

Del resto, qui in Italia di geni artistici ne abbiamo avuto in quantità estremamente ampie, ma di menti così straordinarie nel campo della tecnica Leonardo costituisce un unicum: nessun altro ha creato un numero così alto di progetti d’ingegneria, passando da un campo ad un altro completamente diverso come se niente fosse, ed è dunque naturale soffermarsi di più su questo aspetto della sua produzione che su quello pittorico.

Umberto Antonio Olivo
Umberto Antonio Olivo
Nato nel segno della musica, ho sempre scritto principalmente di pop e R&B. Col periodico mi sono scoperto in grado di scrivere anche di cinema, attualità, scienza, politica e svariati altri argomenti. Spero di potervi soddisfare con ogni tipologia di articolo possibile!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles