sabato, Aprile 13, 2024

La NATO inizia un’esercitazione aerea come “dimostrazione di forza”.


La NATO inizierà oggi la più grande esercitazione di dispiegamento di forze aeree in Europa nella storia dell’alleanza, in una dimostrazione di unità verso i partner e le potenziali minacce come la Russia.

L’esercitazione “Air Defender 23”, condotta dalla Germania, durerà fino al 23 giugno e comprenderà circa 250 velivoli militari provenienti da 25 Paesi della NATO e da Paesi partner, tra cui il Giappone e la Svezia, che sta facendo domanda per entrare nell’alleanza.

Alle esercitazioni parteciperanno fino a 10.000 persone, con l’obiettivo di rafforzare l’interoperabilità e la preparazione a proteggersi da droni e missili da crociera in caso di attacco a città, aeroporti o porti marittimi all’interno del territorio NATO.

Presentando i piani la scorsa settimana, il tenente generale Ingo Gerhartz della Luftwaffe tedesca ha detto che “Air Defender” è stato concepito nel 2018 in parte come risposta all’annessione russa della Crimea dall’Ucraina quattro anni prima, anche se ha affermato che “non è rivolto a nessuno”.

Ha detto che mentre la NATO difenderà “ogni centimetro” del suo territorio, l’esercitazione non “invierà alcun volo, ad esempio, in direzione di Kaliningrad”, l’enclave russa che confina con gli Stati membri dell’alleanza, Polonia e Lituania.

“Siamo un’alleanza difensiva e questo è il modo in cui è stata pianificata l’esercitazione”, ha dichiarato.

L’ambasciatore statunitense in Germania Amy Gutmann ha dichiarato che l’esercitazione mostrerà “senza ombra di dubbio l’agilità e la rapidità delle nostre forze alleate” e intende inviare un messaggio a Paesi come la Russia.

“Sarei piuttosto sorpresa se qualche leader mondiale non prendesse nota di ciò che questo dimostra in termini di spirito di questa alleanza, che significa la forza di questa alleanza, e questo include il signor Putin”, ha detto ai giornalisti, riferendosi al presidente russo.

“Sincronizzandoci insieme, moltiplichiamo la nostra forza”.

L’esercitazione comprenderà addestramenti operativi e tattici, principalmente in Germania, ma anche nella Repubblica Ceca, in Estonia e in Lettonia.
La guerra della Russia contro l’Ucraina ha galvanizzato l’alleanza militare occidentale creata quasi 75 anni fa per affrontare l’Unione Sovietica.

La Finlandia e la Svezia, che per lungo tempo hanno mantenuto una parvenza ufficiale di neutralità per evitare conflitti con Mosca, hanno entrambe cercato di aderire alla NATO dopo l’invasione russa del febbraio 2022.

In base all’Articolo Cinque della NATO, un attacco a un membro è considerato un attacco a tutti.

L’esercitazione comprenderà addestramenti operativi e tattici, principalmente in Germania, ma anche nella Repubblica Ceca, in Estonia e in Lettonia.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz visiterà venerdì i piloti di stanza all’aeroporto di Schleswig-Jagel, nel nord della Germania.

Il generale Michael Loh, direttore della Guardia Nazionale Aerea degli Stati Uniti, ha detto che i compiti della NATO sono a un “punto di inflessione”.

“Molte cose sono cambiate nel panorama strategico mondiale, specialmente qui in Europa”, ha detto.

L’esercitazione si concentrerà sul “completamento della presenza permanente degli Stati Uniti in Europa” e sull’addestramento “su una scala più ampia rispetto a quanto solitamente realizzato sul continente”, ha aggiunto Loh.

Ha detto che molti dei piloti dell’alleanza lavoreranno insieme per la prima volta.

“Si tratta di promuovere le vecchie relazioni che abbiamo, ma anche di costruirne di nuove con questa giovane generazione di aviatori”, ha detto.

“Si tratta quindi di stabilire cosa significhi andare contro una grande potenza in una competizione tra grandi potenze”.

Amy Gutmann ha detto che, sebbene non ci siano piani per rendere “Air Defender” un’esercitazione ricorrente, ha aggiunto: “Non vogliamo che questa sia l’ultima”.

Alla domanda sui possibili disagi per il trasporto aereo civile durante l’esercitazione, il generale Gerhartz ha risposto che i pianificatori faranno “tutto ciò che è in nostro potere” per limitare i ritardi o le cancellazioni dei voli.

Le autorità tedesche avevano avvertito che gli orari dei voli avrebbero potuto essere influenzati dalle esercitazioni.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles