La Milano Fashion Week 2021 non ha dimenticato la sostenibilità

Durante la Milano Fashion Week è stato affrontato anche il tema della sostenibilità con diversi brand emergenti che hanno presentato le loro collezioni che guardano alla tutela dell'ambiente.

0
572
La Milano Fashion Week 2021 e la sostenibilità
Ara Lumière alla Milano Fashion Week 2021.

La Milano Fashion Week dal 21 al 27 settembre 2021 è tornata finalmente con eventi in presenza, dopo quelli organizzati in digitale per l’emergenza coronavirus. Durante le sfilate è stato possibile ammirare non soltanto i grandi nomi della moda, ma anche stilisti emergenti che hanno portato in passerella tutto il loro talento. Non è mancato, inoltre, il tema della sostenibilità.

Milano Fashion Week quarta giornata: sfilate all’insegna dello spettacolo

La maggioranza dei brand emergenti ha palesato una certa attenzione verso la tutela dell’ambiente. Le loro collezioni, infatti, hanno puntato su materie prime innovative, su nuove modalità di concepire le fasi di produzione e anche sull’importanza del riciclo per evitare gli sprechi.

Gilberto Calzolari durante la Milano Fashion Week 2021 ha mostrato al pubblico la sua nuova collezione Primavera-Estate 2022 Conte d’été, ispirata al film del 1996 del regista Éric Rohmer. Il suo ricordo nostalgico, unito alle esperienze giovanili che lo stilista ha vissuto durante le estati in Costa Azzurra negli Anni ’60, hanno portato a degli abiti basati su attenti giochi cromatici e forme sofisticate. Tutto ciò, unito agli origami per ricordare la cultura e la tradizione giapponese.

I capi di Calzolari sono all’insegna del riutilizzo creativo dei tessuti di scarto e del recupero dei materiali. Alcune creazioni, come ad esempio la minigonna in lurex viola o il top rosa, sono il frutto dell’attività di alto artigianato e cuciture a mano avvenuti tramite i tessuti recuperati dalle lavorazioni del campionario.

La Milano Fashion Week 2021 e le collezioni sostenibili

La Milano Fashion Week 2021 è andata avanti nel segno del rispetto dell’ambiente con Ara Lumière, la quale con la sua collezione di copricapi si è concentrata sulla vulnerabilità quale valore e forza da tutelare. Questo doppio significato è stato reso con la fluidità e la struttura dei copricapi che hanno lanciato un messaggio volto a guardare sempre dentro se stessi per trovare la propria energia.

Questi valori sono legati all’esempio delle artigiane di Ara Lumière, che sono tutte donne che sono riuscite a salvarsi da aggressioni con l’acido che le hanno sfigurate. Nonostante ciò, non hanno perso la voglia di andare avanti e di occuparsi di tutto ciò che è bello e sopraffino anche tramite la moda.

Morphine ha incentrato le creazioni per la Primavera-Estate 2021 sul recupero dei materiali di scarto. Da qui sono emersi degli abiti unici ed originali dalle atmosfere romantiche, impreziositi da ricami e rammendi artigianali.